Contenuto sponsorizzato

Ingerisce talmente tanti ovuli di eroina e cocaina che ci vogliono due giorni di trattamenti per recuperarli, arrestato con 1 chilo di droga nello stomaco

Nel complesso, sono stati quindi sequestrati 102 ovuli per un totale di 1,1 chili di droga tra eroina e cocaina per un valore superiore ai 100 mila euro. Il 42enne è sceso a Trento da un treno proveniente dalla Germania

Pubblicato il - 06 agosto 2019 - 17:12

TRENTO. E' stato "pizzicato" alla stazione ferroviaria di Trento con un chilo di droga tra eroina e cocaina, nei guai un 42enne, fermato e arrestato dalla guardia di finanza del capoluogo. Un'azione che conferma come l'asse del Brennero sia tra le principali direttrici per arrivare in Italia.

 

Le fiamme gialle trentine, nel corso di un controllo nel centro del capoluogo tra piazza Da Vinci e le due stazioni, sono stati condotti da Apiol, uno dei tre cani antidroga in forza ai finanzieri, verso un uomo di mezza età che era appena uscito dalla stazione, sceso da un treno proveniente dalla Germania


L'attenzione della guardia di finanza, così come di Apiol, si è posata sullo zainetto. Dopo la richiesta di documenti, il nigeriano è stato accompagnato alla caserma di via Vannetti per proseguire i controlli che hanno consentito di rinvenire all’interno dello zaino, 12 ovuli termosaldati dal peso variabile contenenti eroina e cocaina per un totale di circa un etto di sostanza stupefacente. 

 

Non solo, Apiol si è messo a puntare lo stomaco del 42enne, così finanzieri hanno accompagnato il nigeriano all'ospedale Santa Chiara di Trento per essere sottoposto a radiografia. Gli esami hanno evidenziato la presenza di 90 ovuli, ci sono voluti due giorni tra domenica e lunedì di trattamenti farmaceutici per recuperare la droga e quindi accompagnare il 42enne al carcere di Trento.

 

Nel complesso, sono stati quindi sequestrati 102 ovuli per un totale di 1,100 chili di droga tra eroina e cocaina per un valore superiore ai 100 mila euro. Il bottino complessivo dei sequestri operati dalle fiamme gialle di Trento dall’inizio dell’anno sale a circa trenta chilogrammi, con oltre trenta persone arrestate tra corrieri e spacciatori.


Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 09:52
Il piccolo si è sentito male dopo la pappa con continuo vomito e una reazione sul corpo. L'acquisto dell'omogeneizzato era stato fatto in un [...]
Cronaca
18 giugno - 10:18
Il meteorologo Dieter Peterlin: "La stazione meteorologica di Colma ha misurato quasi 70 litri di precipitazioni per metro quadrato. Sono [...]
Montagna
17 giugno - 16:20
Sono iniziati i lavori per far tornare il ghiacciaio del Presena 'sotto le coperte', in un ambiente protetto che riduce la fusione del ghiaccio del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato