Contenuto sponsorizzato

''Li hanno uccisi a bastonate o tirandogli il collo'', ammazzati nella notte gli animali del parco Oipa di Trento

Nel corso della giornata sarà sporta una denuncia. All'interno del parco si trovavano tre oche e due conigli. Nel corso della notte qualcuno è riuscito a scavalcare la recinzione 

Di Giuseppe Fin - 25 October 2019 - 13:25

TRENTO. “Ce li hanno uccisi a bastonate o tirandogli il collo, ora speriamo di capire chi ha fatto tutto questo”. I volontari Oipa hanno poca voglia di parlare dopo quello che è successo questa notte.

 

Qualcuno è entrato nel parco dell'associazione dopo aver scavalcato la recinzione. Muniti di un bastone oppure utilizzando le nude mani, secondo quanto ha ricostruito chi si occupa del parco, hanno ucciso tre oche e due conigli.

 

“Non può certamente essere stato un predatore” assicurano i volontari. Un vero e proprio raid scoperto questa mattina dalla delegata trentina Oipa Ornella Dorigatti che davanti ai corpi dei poveri animali non è riuscita a trattenere le lacrime. Nel video postato nella propria pagina Facebook si possono vedere gli animali morti lasciati sul prato.

 

 

“E' la prima volta che qualcuno arriva a fare una cosa del genere” spiegano ancora i volontari. Dispetti di vario genere erano avvenuti in passato ma mai si era arrivati ad ammazzare gli animali del parco.

 

Oggi i volontari Oipa si incontreranno. Intanto verrà sporta una denuncia alle forze dell'ordine. “Speriamo che le indagini riescano a risalire a chi ha fatto tutto questo”.

 

Attestazioni di solidarietà stanno arrivando da diverse associazioni, singoli cittadini e anche esponenti politici. 

 

"Nell'attesa che le Forze dell'Ordine facciano piena luce sulla vicenda, assicurando i delinquenti alla Giustizia, vogliamo far sentire la nostra vicinanza e il nostro totale sostegno ad Ornella Dorigatti, instancabile e insostituibile protagonista nella tutela della Natura e degli animali a cui il Trentino deve molto" hanno spiegato i rappresentanti del M5S Filippo Degasperi, Andrea Maschio, Paolo Negroni, Marco Santini, Andrea Zanetti.

 

"Fortunatamente i trentini non apprezzano i criminali; sui trentini facciamo quindi affidamento perché aiutino ad individuare i vigliacchi che hanno agito stanotte a Mattarello" concludono nella nota.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
19 giugno - 13:44
Le immagini arrivano dalla zona del Passo Pordoi, sulle Dolomiti, dove è in fase di costruzione un bacino artificiale per l’innevamento, il [...]
Politica
19 giugno - 13:34
L'introduzione di questo meccanismo porterebbe ogni legge a essere accompagnata da una riflessione approfondita dal punto di vista [...]
Politica
19 giugno - 09:09
I dubbi di Cia sulla commissione interna dell’Apss che dovrebbe far luce sulla scomparsa di Sara Pedri: “Tutto il personale che negli anni ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato