Contenuto sponsorizzato

M49-Papillon sempre a piede libero. La Pat: ''Segnalato sempre sul Lagorai, versante Valsugana. Il letargo si avvicina''

Il Servizio foreste e fauna fa sapere anche che in questi primi giorni del mese di novembre altre segnalazioni sono pervenute invece dalla val Calamento (sempre Lagorai, versante Valsugana). Il plantigrado in libertà dopo la fuga di metà luglio dal Casteller

Pubblicato il - 06 November 2019 - 18:25

TRENTO. Si avvicina il periodo del letargo per gli orsi e M49 è sempre a piede libero dopo la fuga dal recinto del Casteller nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 luglio. 

 

Il plantigrado è stato segnalato in un paio di occasioni, fino alla fine del mese di ottobre, in alta valle del Vanoi, tra la cima d'Asta e il Lagorai dove, come già reso noto, ha effettuato anche delle predazioni su bestiame domestico.

 

Nel confermarlo, il Servizio foreste e fauna fa sapere anche che in questi primi giorni del mese di novembre altre segnalazioni sono pervenute invece dalla val Calamento (sempre Lagorai, versante Valsugana).

 

In quell'area M49 ha visitato alcune strutture casearie provocando qualche danno e rovesciando alcuni bidoni di rifiuti.

 

Il monitoraggio d il controllo degli spostamenti dell'animale continua in modo intensivo anche in quest'ultima parte della stagione. E' probabile, evidenzia la Provincia, che nell'arco di qualche settimana l'orso rallenti progressivamente la propria attività fino a fermarsi per il riposo invernale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato