Contenuto sponsorizzato

San Giovanni al Monte di Arco, dopo 5 giorni rientra l’emergenza idrica. Ancora ignote le cause all'orgine del problema

I tecnici sono al lavoro per scoprire le cause che hanno portato alla diminuzione dell’afflusso d’acqua: alla base potrebbe infatti esserci una perdita nell’acquedotto, oppure l’eccessivo consumo dovuto alle numerose presenze, ma anche le piogge scarse che potrebbero aver intaccato le riserve della sorgente

Di Tiziano Grottolo - 24 agosto 2019 - 09:59

ARCO. Dopo il duro lavoro dei vigili del fuoco, che hanno rifornito di acqua potabile le cisterne la situazione pare sia tornata sotto controllo e l’Ags, l’ente gestore, ha ripreso le normali attività.

 

Dopo 5 giorni di passione l’acqua dovrebbe dunque essere tornata a scorrere nelle varie frazioni che compongono l’abitato di San Giovanni al Monte e anche nelle località limitrofe. Anche ai Gorghi, nei giorni scorsi, si era lamentata la mancanza d’acqua.

 

Dalla scorsa mattina di lunedì 19 agosto, le squadre dei vigili del fuoco sono entrate in azione con i propri mezzi per rifornire più volte le cisterne trasportando oltre 100mila litri di acqua.

 

Nel frattempo l’amministrazione comunale ha emanato anche un’ordinanza che vieta l'uso dell'acqua potabile per scopi diversi da quello igienico sanitario.

 

“I nostri tecnici sono al lavoro per risolvere al più presto questa situazione – spiegava pochi giorni fa il sindaco Alessandro Betta – stiamo cercando di comprendere meglio a cosa siano dovuti i problemi, nel mentre invitiamo tutti a non sprecare l’acqua”.

 

L’emergenza idrica è rientrata? Sì, ma restano da capire le cause che hanno portato a questa situazione, i tecnici specializzati sono al lavoro per venire a capo di questo problema.

 

Alla base della diminuzione dell’afflusso d’acqua potrebbe infatti esserci una perdita nell’acquedotto, oppure l’eccessivo consumo dovuto alle numerose presenze, ma anche le piogge scarse che potrebbero aver intaccato le riserve della sorgente.

 

Infine, il Consorzio di San Giovanni ha voluto ringraziare “Tutto il corpo dei Vigili del fuoco di Arco mobilitatosi per poter sopperire alla mancanza d'acqua presente in quel di San Giovanni – invitando però al contempo tutti i censiti a limitare al massimo il consumo di acqua fino a che la situazione non migliorerà”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 12:38

La donna è stata assistita dall’avvocato trentino Schuster: “Al di là della tutela della cliente, era importante porre fine a tesi isolate che pretendevano di applicare automatismi e ora la Cassazione ha fatto chiarezza. Ma la piena dignità delle persone trans è ancora un traguardo lontano”

17 febbraio - 21:35

L’area potrà essere edificata dopo decenni di stop. Motivato. I privati che vi investiranno cederanno una porzione di terreni al Comune. E per quanto riguarda le future costruzioni si realizzerà – in parte – una struttura di cohousing: alloggi privati corredati da spazi comuni destinati ad un uso collettivo

18 febbraio - 05:01

Negli scorsi giorni un incontro a Mestre dove un importante esponente austriaco dell'Fpo ha riproposto l'opera che collegherebbe la Laguna alle Dolomiti, all'Austria e alla Germania: 280 chilometri che piacciono a tanti anche in Veneto 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato