Contenuto sponsorizzato

Sequestrati 400 litri di gasolio, si trovavano in un carrello trainato da un Suv

L'operazione della Guardia di Finanza di Silandro. Il mezzo dall'Austria era arrivato in Italia attraverso il valico stradale di Resia

Pubblicato il - 24 maggio 2019 - 16:32

BOLZANO. Un vero e proprio contrabbando di gasolio trasportato in quattro barili di plastica su un Suv che dall'Austria era arrivato in Italia attraverso il valico stradale di Resia.

 

A scoprirlo è stata la Guardia di Finanza di Silandro, nel corso di un servizio finalizzato al controllo economico del territorio, durante l’ispezione di un veicolo con targa tedesca, condotto da un cittadino germanico che, in un primo momento, ha anche tentato invano una manovra per eludere il posto di blocco.

Nel corso del controllo, all’interno del rimorchio, i finanzieri hanno rinvenuto 400 litri di gasolio da riscaldamento, suddivisi in 4 barili di plastica, peraltro non omologati. Il prodotto era trasportato senza i documenti di accompagnamento prescritti dalla vigente normativa ed era destinato ad uso personale.

 

Trattandosi di movimentazione di prodotto soggetto ad accisa (cioè l’imposta indiretta sulla produzione o sul consumo che grava sui prodotti energetici) in misura eccedente la franchigia consentita (10 litri), i militari hanno sequestrato il gasolio e il cittadino tedesco è stato denunciato a piede libero per il reato di contrabbando, punito con la pena della reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a 7.746 euro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato