Contenuto sponsorizzato

Trentino Sviluppo chiude il bilancio con 4,2 milioni di utile. Turismo: crescono arrivi e presenze

Conto economico approvato in assemblea, il patrimonio gestito di 1,1 miliardi di euro. Marketing territoriale: ''Negli ultimi 5 anni aumentati gli arrivi del 26,2% e le presenze del 18,1%''

Pubblicato il - 27 June 2019 - 17:04

TRENTO. Approvato il bilancio d'esercizio 2018 di Trentino Sviluppo: il conto si chiude con un patrimonio gestito di 1 miliardo e 151 milioni di euro e 4,2 milioni di utile (al netto di ammortamenti per 2,8 milioni di euro e accantonamenti ai fondi rischi e oneri per 1,1 milioni). Per il turismo (con Trentino Marketing) si registra una crescita di arrivi e presenze, soprattutto di visitatori provenienti da Paesi esteri.

 

Oggi l'approvazione del documento contabile da parte dell'assemblea dei soci; la chiusura vede inoltre un valore della produzione pari a 21,5 milioni di euro.

 

Dal supporto alle migliori idee di business dei giovani ricercatori attraverso strumenti di finanza alternativa, alle operazioni sugli asset produttivi e su quelli turistico-funiviari, la società di sistema provinciale è entrata in contatto con oltre 3.000 imprese provenienti dal territorio trentino e da altre regioni d'Italia e dall'estero.

 

Di queste oltre 300 hanno partecipato a seminari, missioni commerciali o incoming di operatori economici stranieri per affacciarsi o consolidare la propria presenza sui mercati esteri, 27 sono state accompagnate in percorsi personalizzati di insediamento.

 

Bene anche lo sviluppo immobiliare: in Progetto Manifattura procedono i lavori alla Be Factory, per la realizzazione degli oltre 25.000 metri quadrati di spazi produttivi a basso impatto ambientale che saranno ultimati nella primavera 2020.

 

Nei numeri del bilancio d'esercizio rientra poi Trentino Marketing (controllata di Trentino Sviluppo con gestione autonoma) che agisce nell'ambito della promozione turistica territoriale. Le cifre fornite, in questo caso, mostrano che per il turismo il 2018 è stato un anno d'oro.

 

Il turismo ha visto (secondo i numeri di Trentino Sviluppo) "una crescita costante negli ultimi 5 anni di arrivi (+26,2%) e presenze (+18,1%) soprattutto internazionali (+21,6%)".

 

A chiusura d'anno emerge che le presenze nelle stagioni primavera e autunno hanno fatto registrare una grande crescita, rispettivamente del 21,2% e 23,8%. Superiore ai 300 milioni di euro è l'indotto portato dall'organizzazione di eventi (internazionali, con particolare focus su sport, l’enogastronomia e la cultura).

Al progetto "Trentino guest card" al 31 dicembre 2018 si contavano poi circa 1.600 strutture ricettive aderenti, per un totale di oltre 518.000 turisti coinvolti e un incremento del 100% rispetto al 2015 delle persone trasportate sui mezzi pubblici tramite la card.

"L'attività di supporto alla commercializzazione della destinazione Trentino prosegue - fanno sapere sempre da Trentino Sviluppo - sia sui Paesi tradizionalmente presidiati che sulle nazioni europee con un interessante potenziale di crescita. Sono in fase di esplorazione nuovi mercati come la Cina, la Corea, il Canada, il Brasile e gli Stati Uniti".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 December - 05:01

Il Lockdown, la legge Failoni sulle chiusure domenicali e ora un nuovo Dpcm che blinda il Natale, le attività dei centri commerciali sono messe a dura prova: “Provvedimenti che minano l’equa concorrenza, se noi siamo chiusi la gente affollerà i centri storici. Noi negozianti non siamo il male assoluto”

04 December - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 December - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato