Contenuto sponsorizzato

A Sagron Mis il sindaco vuole ospitare M49 - Papillon: ''Sarebbe valorizzato, rispettato e aiuterebbe il territorio. Sono pronto ad un tavolo con Provincia e Ministero'

Il sindaco Luca Gadenz torna a riproporre il progetto che aveva cercato di lanciare lo scorso anno. "Alla prima giunta tratteremo il tema e poi lo porterò in consiglio comunale. Intanto cercheremo di attivare tutti i canali ufficiali necessari"

Pubblicato il - 01 maggio 2020 - 10:14

SAGRON MIS. “L'orso può vivere benissimo da noi e sarebbe un toccasana anche per la nostra zona di montagna, un'attrazione per richiamare persone, visto tra l'altro la situazione che stiamo attraversando”. Lo aveva fatto in passato ed ora che l'orso M49 – Papillon è stato nuovamente catturato e si trova al Casteller è tornato a proporlo. Stiamo parlando del sindaco Luca Gadenz di Sagron Mis che è pronto a seguire le vie ufficiali per “offrire ospitalità” ad uno degli orsi ormai più famosi d'Italia.

 

“La mia idea è confermata – ci dice Gadenz al telefono – adesso che l'orso è stato catturato e per fortunata non è stato ucciso, il progetto che avevo in mente può riprendere il suo cammino. Ho infatti intenzione di portarlo il prima possibile per discuterlo in Giunta  e poi in Consiglio comunale. Non è una sparata come qualcuno aveva pensato in passato. M49 può essere una risorsa importante per il nostro territorio”.

 

M49 – Papillon è stato catturato la sera del 28 aprile, alle 21.30 quando gli uomini del Corpo Forestale del Trentino sono riusciti a trovarlo sui monti sopra Tione nelle Giudicarie. Successivamente è stato trasportato al Casteller nella nota struttura a suo tempo realizzata per la gestione degli esemplari problematici dalla quale Papillon è già fuggito a luglio dell'anno scorso. (QUI L'ARTICOLO)

Nelle ore seguenti è intervenuto anche il ministro Sergio Costa (QUI L'ARTICOLO) che aveva spiegato di aver aperto i canali per trovare una nuova collocazione all'orso e ieri il presidente Fugatti Si è detto pronto ad aiutare il ministero (QUI IL VIDEO).

“Voglio iniziare – ha spiegato il sindaco di Sagron Mis – un percorso di analisi e fattibilità di questo progetto che poi porterò nelle sedi opportune. Vorrei creare un tavolo di confronto con la Provincia e il ministero per mettere in piedi una operazione a livello istituzionale”. L'idea del sindaco, già lanciata lo scorso anno ed oggi riproposta, è quella di ospitare Papillon in una grande area a Sagron, una bella collina.

 

“Sarebbe di beneficio per il territorio e una occasione di rilancio – spiega Gadenz – e per tutto il Primiero un'attrazione turistica sempre, e qui voglio sottolinearlo, nel rispetto assoluto dell'orso. Per lui ci sarebbe la massima valorizzazione e non sarebbe di certo messo in un piccolo recinto da zoo”.

 

L'impegno, intanto, è quello di procedere per le vie ufficiali. “Tratteremo il tema il prima possibile in Giusta e poi in consiglio comunale. Avvieremo, intanto, tutti i canali istituzionali necessari”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 04:01

Quella vissuta da una madre e un figlio trentini è una storia che ha accomunato molti cittadini, abbandonati a sé stessi nell'isolamento da Coronavirus e nella confusione di normative che continuano a cambiare. Chiusi in casa per un mese perché positivi al Covid, si sono dovuti arrangiare per poter finalmente tornare a lavorare

25 novembre - 19:50

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 179 positivi a fronte dell'analisi di 3.403 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,3%

25 novembre - 16:18

Nuovo corso e anche nuova sede: terminati i lavori di ristrutturazione, Palazzo Consolati ha aperto le sue porte agli studenti e alle studentesse che da poche settimane hanno iniziato a frequentare le lezioni. Oggi, mercoledì 25 novembre, in una cerimonia e conferenza stampa online è stato inaugurato il corso di Medicina e Chirurgia dell'Università di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato