Contenuto sponsorizzato

Allarme rapine con pistola e coltelli a Trento, il questore aumenta la presenza della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine

La decisione in una riunione con i dirigenti della varie articolazioni della Questura. La Squadra Mobile, a seguito dei tre arresti del 23 dicembre, è riuscita ad individuare 20 furti avvenuti in città e nella provincia di Trento e ad addebitarli alla banda arrestata alla vigilia di Natale

Pubblicato il - 22 gennaio 2020 - 10:57

TRENTO. Un aumento della presenza delle forze dell'ordine a Trento sud, nella zona dove si trova il palazzetto dello sport in via Fersina, ma anche un incremento delle attività investigative della squadra mobile.

 

Dopo i recenti fatti di rapine con tanto di pistola e di coltello che hanno diffuso un clima di paura tra la popolazione, il questore Garramone ha deciso di intervenire.

 

Ieri pomeriggio, infatti, ha riunito tutti dirigenti delle varie articolazioni della Questura, compresi i vari Commissariati di Polizia di Rovereto e Riva del Garda, per affrontare le questioni relative agli ultimi avvenimenti delittuosi che hanno colpito la città di Trento.

 

I fatti che hanno creato timori tra i cittadini ultimamente sono due: il primo è successo il 12 gennaio nel parcheggio del parco di Martignano dove due ragazzi sono stati minacciati con una pistola da due malviventi (QUI L'ARTICOLO). E' successo nelle ore serali. I due si trovavano in auto quando ad un certo punto due persone incappucciate hanno in primo momento mandato in frantumi un finestrino e successivamente minacciato i ragazzi con una pistola per avere dei soldi.

 

Il secondo fatto è avvenuto, invece, nell'ultimo fine settimana, in via Fersina proprio accanto al palazzetto dello sport. In questo caso una mamma con la figlia sono state rapinate e minacciate con un coltello (QUI L'ARTICOLO).

 

Episodi gravi che hanno portato ad un vero e proprio clima di allarme tra la cittadinanza. Nel corso della riunione il Questore ha dettato le linee guida per il contrasto dei fenomeni delittuosi ed in particolare delle iniziative volte ad aumentare i servizi di prevenzione, ed ad implementare le attività investigative.

 

Il Questore ha disposto un aumento dei servizi di prevenzione a mezzo della Squadra Volante e del Reparto Prevenzione Crimine, sia nei parchi pubblici, sia nelle vie limitrofe al palazzetto dello sport di via Fersina, affinché i cittadini, in concomitanza con gli eventi sportivi, possano godersi le gare il più serenamente possibile.

 

Nello stesso contesto ha stabilito l’aumento da parte della Squadra Mobile delle attività investigative destinate a contrastare il fenomeno dei reati contro il patrimonio ed in particolare dei furti in appartamento e le rapine avvenute recentemente sulla collina di Trento.

 

La Squadra Mobile, a seguito dei tre arresti del 23 dicembre, è riuscita ad individuare 20 furti avvenuti in città e nella provincia di Trento e ad addebitarli alla banda arrestata alla vigilia di Natale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 febbraio - 12:15

Il candidato sindaco della destra nel tentativo di colpire l’amministrazione comunale di Trento offre involontariamente un assist ai suoi avversari: dallo scorso anno la macro area della giustizia-sicurezza è scesa dal 18esimo al 42esimo posto, anche se complessivamente la Pat guadagna due posizioni tornando sul podio

29 febbraio - 12:44

E' successo in via Innsbruck intorno alle 18, una jeep con a bordo una coppia di italiani è piombata a velocità altissima nel deposito degli autobus. In quel momento le stanghe erano alzate per consentire e agevolare l'entrata dei diversi mezzi tra fine e inizio turno, quando il veicolo è sopraggiunto a tutto gas senza badare ai segnali di divieto, ma anche alle indicazioni del lavoratore

29 febbraio - 09:22

La comunicazione del caso positivo è arrivata dalle autorità tedesche. La proprietaria della piccola struttura, risultata l’unica persona di stretto contatto del caso positivo, è stata posta in isolamento domiciliare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato