Contenuto sponsorizzato

Australia in fiamme, le vittime salgono a 24 e oltre 1.200 le case bruciate. Morto il 30% della popolazione di koala

Sono saliti a 24 i morti e oltre 1.200 la proprietà distrutte. Un'area equivalente al doppio del Belgio è già stata bruciata e l'emergenza prosegue. In corso ci sono ancora 200 incendi e la prossima settimana le temperature dovrebbero tornare a superare i 40 gradi in vaste aree del Paese

Pubblicato il - 05 gennaio 2020 - 16:49

AUSTRALIA. E' sempre più grave il bilancio degli incendi che devastano l'Australia ormai da settimane (Qui articolo). Sono saliti a 24 i morti e oltre 1.200 la proprietà distrutte. Un'area equivalente al doppio del Belgio è già stata bruciata e l'emergenza prosegue. In corso ci sono ancora 200 incendi e la prossima settimana le temperature dovrebbero tornare a superare i 40 gradi in vaste aree del Paese. 

Nel frattempo è stato dichiarato lo stato di emergenza nel sud-est del continente insulare, la regione più popolosa, mentre venerdì è stato dato l’ordine a oltre 100 mila persone di evacuare tre Stati. Nella giornata di sabato Sydney ha registrato temperature record: 48,9 gradi.

A Canberra, la temperatura ha raggiunto i 44 gradi. Una situazione difficilissima, tanto che il primo ministro Scott Morrison ha convocato tremila riservisti militari, una mobilitazione mai vista.

 

Un dato impressionante è stato diffuso dagli ecologisti dell’Università di Sydney che parlano di almeno 480 milioni di mammiferi, uccelli e rettili morti in seguito agli incendi, un numero calcolato da settembre scorso quando è iniziata l’emergenza.

Tra le zone più colpite c'è il Nuovo Galles del Sud. Una zona nella quale si concentra la maggior parte di koala (mammifero a rischio estinzione che vive solo in Australia), sempre secondo i dati diffusi dagli universitari sarebbero circa 8 mila gli esemplari bruciati dalle fiamme o morti intossicati dal fumo, circa il 30% della popolazione totale. Gli incendi poi non mietono vittime soltanto fra gli animali selvatici ma anche fra quelli d’allevamento, sono migliaia gli ovini e i bovini abbattuti.

 

Attori, sportivi, cantanti e altre personalità partecipano a una raccolta di fondi per sostenere proprio i vigili del fuoco e le comunità colpite dagli incendi. L'attrice australiana Nicole Kidman ha scritto su Instagram: "Il supporto, i pensieri e le preghiere della nostra famiglia vanno a tutti coloro che sono stati colpiti dagli incendi in tutta l'Australia".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 19:33

Sono 256 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 3 decessi. Sono 13 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato