Contenuto sponsorizzato

Coronanirus, spaventa l'aumento dei contagi. Misure restrittive in Europa, Speranza: ''Obbligo di test per chi arriva da Parigi''

Il ministro della Salute: "“Ho firmato una nuova ordinanza che estende l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia con significativa circolazione del virus. I dati europei non possono essere sottovalutati. L’Italia oggi sta meglio di altri Paesi, ma serve ancora grande prudenza per non vanificare i sacrifici fatti finora”

Pubblicato il - 22 September 2020 - 08:09

TRENTO. La Francia da giorni continua ad attestarsi sopra i 10 mila nuovi casi quotidiani di coronavirus ma la situazione è delicata in tutta Europa. Diversi governi negli ultimi giorni hanno deciso di adottare nuovi provvedimenti per il contenimento del virus.

 

Parigi ha dichiarato più di 50 dipartimenti "zona di circolazione attiva del virus". Una classificazione che permette ai prefetti di adottare misure supplementari per bloccare l'avanzata del nemico invisibile ma per il momento non si parla di un nuovo lockdown per la popolazione come quello sperimentato qualche mese fa.

 

 

Nuove restrizioni sono entrate in vigore anche a Madrid. Riguardano circa 850 mila persone potranno lasciare la loro zona solo per andare al lavoro, a scuola o per cercare assistenza medica. Ristoranti e bar dovranno chiudere entro le 22.

 

Anche il Regno Unito che rischia 200 morti quotidiani se non riesce a fermare l'aumento dei casi è pronto ad adottare nuove misure più stringenti. Per questo Boris Johnson ha deciso di convocare una riunione d'emergenza per analizzare la situazione e capire quali misure adottare.

 

Stessa situazione di allerta anche in Germania dove, a Monaco di Baviera, in alcune zone del centro storico è stata resa obbligatoria la mascherina e gli incontri con le persone non potranno avvenire con più di 5 persone.

 

L'Italia sta al momento riuscendo a contenere questa seconda ondata ma preoccupa la situazione dei Paesi confinanti. Proprio per questo ieri il ministro della Salute, Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che prevede test per chi arriva da Parigi e altre aree della Francia.

 

“Ho firmato una nuova ordinanza – ha spiegato il ministro - che estende l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia con significativa circolazione del virus. I dati europei non possono essere sottovalutati. L’Italia oggi sta meglio di altri Paesi, ma serve ancora grande prudenza per non vanificare i sacrifici fatti finora.”

 

Ecco le Regioni della Francia indicate nell'ordinanza: Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 aprile - 06:01
Nei giorni scorsi è arrivata la conferma della positività a seguito dei tamponi. Sei ospiti della Residenza Fersina sono stati trasferiti in una [...]
Cronaca
22 aprile - 19:45
Trovati 104 positivi, comunicati 4 decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 104 guarigioni. Sono 1.251 i casi attivi sul territorio [...]
Politica
22 aprile - 21:20
Il "vecchio" progetto ha già concluso buona parte dell'iter da parte degli uffici. Il nuovo piano è invece ancora tutto da scoprire. L'ex [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato