Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Europa salgono i contagi: i governi pensano a nuovi lockdown. In Italia pronti i test rapidi per gli studenti

Da Parigi a Madrid l'ondata di virus non si ferma. In Germania è stato individuato un nuovo focolaio dopo una festa in famiglia fatta in un appartamento 

Pubblicato il - 29 settembre 2020 - 08:22

TRENTO. Non si fermano i contagi in tutta Europa. A preoccupare, anche l'Italia, è la situazione che si sta vivendo in queste ore in Francia e in Spagna dove i positivi non diminuiscono e dove si sta già pensando di mettere in campo nuovi provvedimenti più stringenti.

 

In Francia nell'arco di una settimana il tasso di positività è passato dal 5,7% al 7,4% e da domenica sera è operativa la chiusura di bar e ristoranti di Marsiglia e Aix-en-Provence per cercare di evitare il dilagare del virus. Da parte del governo francese non si escludono ulteriori interventi di lock down se la situazione non dovesse migliorare. 

 

Stessa situazione grave anche in Spagna dove è stato stabilito il divieto di movimento se non  per motivi di lavoro, di studio o cure mediche in diverse zone di Madrid e anche in questo caso non è escluso un nuovo intervento del governo.

 

La Germania registra 285.332 casi di coronavirus, +1,192 nelle ultime 24 ore, e 9,460 morti totali, secondo l'Istituto Robert Koch. In questo caso proprio nelle ultime ore è stato individuato un nuovo focolaio dopo una festa di famiglia in un appartamento a seguito della quale sono risultate positive almeno 36 persone e circa 1700 sono state sottoposte alla quarantena preventiva.
 

Anche per quanto riguarda l'Italia aumenta l'allerta sulla situazione coronavirus. A preoccupare è la situazione nelle scuole e per questo il Governo nelle prossime ore sarebbe pronto a dare il via libera per i test veloci per gli studenti. Questo consentirebbe di rendere più veloce la ricerca di virus nelle classi e limitare in questo modo le attese per i tamponi.

 

Per quanto riguarda la situazione Covid nelle scuole in Trentino, finora risultano in quarantena una quindicina di classi mentre altre 8 hanno terminato in questi giorni il periodo di isolamento dopo che erano stati individuati casi positivi fra alunni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato