Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l'epidemia non si ferma. In Europa crescono i contagi e in Italia sono in arrivo nuove misure restrittive

In questo weekend potrebbe arrivare un nuovo Dpcm con misure più rigide. Si discute sono un possibile coprifuoco dalle 22 alle 6 ma anche un giro di vite ulteriore per diversi settori 

Pubblicato il - 17 October 2020 - 08:22

TRENTO. Non si fermano i contagi da coronavirus in Italia e in tutta Europa. "La scorsa settimana, il numero di casi di Covid-19 segnalati in Ue è stato quasi 3 volte superiore rispetto al primo picco di marzo" ha spiegato nelle ultime ore l'Organizzazione mondiale della sanità.

 

La preoccupazione è molto alta. In un Land tedesco del Baden-Wuerttemberg, si è deciso di estende, a partire dalla quinta elementare, l'uso della mascherina anche durante l'orario di lezione, e non solo nei corridoi e nelle aree comuni della scuola, come è uso finora.

 

In Germania le autorità tedesche sono molto preoccupate per la crescita esponenziale che si sta verificando dei positivi e soprattutto per l'aumento di giorno in giorno dei pazienti che si trovano in terapia intensiva. Secondo gli ultimi dati sono quasi raddoppiate le persone che hanno avuto bisogno di cure intensive da inizio ottobre.

 

Intanto in Francia, a Parigi e in altre città, a partire da ieri sera è entrato in vigore il coprifuoco dalle 21 alle 6 di mattina. Gli ultimi dati sui contagi, anche in questo caso, non sono per nulla buoni.

 

In Italia in queste ore si sta parlando di una nuova stretta. Ieri, nell'ultimo bollettino della Protezione civile è stata superata la soglia dei 10 mila contagi in 24 ore nel nostro Paese. Il premier Conte, al momento, allontana lo spettro del lockdown perché sarebbe un duro colpo per l'intero tessuto economico italiano già molto provato.

 

Si sta però parlando di un nuovo possibile Dpcm nelle prossime ore che avrà effetto immediato e che avrà al suo interno misure anti Covid più stringenti. Si discute su un possibile coprifuoco alle 22 in tutto il territorio nazionale, con la chiusura anticipata di tutti i locali pubblici come bar, ristoranti e pub entro quell’ora. Nuove restrizioni poi potrebbero arrivare per lo sport e le palestre.

 

In Trentino la situazione è stata fotografata ieri con l'ultimo bollettino dell'Azienda sanitaria che ha registrato nell'arco di 24 ore 111 contagi individuati con il tampone molecolare. Rispetto gli altri giorni, invece, non è stato fornito il dato dei test veloci che vengono effettuati sul territorio. C'è poi un nuovo decesso di una persona i cui dati non sono stati forniti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 January - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

21 January - 17:58

Sono state registrare 26 dimissioni e 238 guarigioni. Cala il numero dei pazienti in ospedali. Analizzati oltre 4 mila tamponi. Sono state confermate 191 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato