Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, chi sono i congiunti? Sembrano esclusi i "semplici" fidanzati e compagni non legati da unioni civili

Un amore non riconosciuto dalla legge che potrebbe restare escluso dalle disposizioni. Sono comunque diversi gli interrogativi. Chi sono i congiunti? Un'altra questione è l'estensione del grado di parentela. Sembrano esclusi i "semplici" fidanzati e compagni non legati da unioni civili che quindi si trovano a dover subire ancora gli effetti delle restrizioni per fronteggiare l'epidemia Covid-19, anche se non si escludono deroghe

Pubblicato il - 27 aprile 2020 - 16:12

TRENTO. Parte dell'amore resta ancora in lockdown, fuori-legge al tempo del coronavirus. E' arrivato il nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri, quello che allenta alcune restrizioni ma alcune relazioni restano ancora in fase 1. Dal 4 maggio si può uscire di casa e varcare il confine comunale per incontrare parenti e familiari ma non fidanzate e compagni.

 

Un amore non riconosciuto dalla legge che potrebbe restare escluso dalle disposizioni. Sono comunque diversi gli interrogativi. Chi sono i congiunti? Un'altra questione è l'estensione del grado di parentela. E' sicuro che rientrano nella categoria degli "autorizzati" i familiari più stretti come genitori, figli, sorelle e fratelli. Probabilmente si può arrivare a nonni e nipoti, zii e cugini. 

 

Sembrano esclusi i "semplici" fidanzati e compagni non legati da unioni civili che quindi si trovano a dover subire ancora gli effetti delle restrizioni per fronteggiare l'epidemia Covid-19, anche se non si escludono deroghe. Il governo non si è ancora pronunciato, si è in attesa della circolare chiarificatrice di Roma per comprendere il significato delle "famiglie rimaste troppo a lungo divise dal lockdown". Intanto sono tantissime le proteste delle ultime ore.

 

Anche il mondo Lgbt prende posizione in quanto il nuovo decreto consente solo a parte della popolazione di ripristinare la rete di affetti, seppur obbligate a mantenere distanziamento sociale e precauzioni.

 

"Condividiamo senza dubbio la prudenza con cui ci sia avvia al superamento del lockdown della fase 1. A questo proposito - commenta Lorenzo De Preto, presidente di Arcigay del Trentino che riprende la segreteria nazionale dell'associazione - ci preme ricordare che i morti e le persone contagiate dal coronavirus e ricoverate nelle terapie intensive sono i nostri amici, i nostri conoscenti, i nostri nonni e le nostre nonne, i nostri genitori, le persone che abbiamo amato e ancora amiamo. Tuttavia sono fondamentali quelle famiglie di elezione, le amicizie, le reti sociali che ci costruiamo, indispensabili per mantenere l'equilibrio emotivo e psicologico. Rifiutiamo che l’incontro con i nostri affetti possa essere equiparato a un party di irresponsabili".

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

24 ottobre - 09:49

Sono 1054 gli attuali contagi nel Bellunese, con 70 nuove positività registrate nelle ultime 24 ore. Crescono i numeri nella sola Cortina d'Ampezzo, dove gli infetti sono 140, ma il sindaco Gianpietro Ghedina rassicura: "Il 90% sono asintomatici". Un decesso all'ospedale di Feltre, era un 84enne ricoverato in pneumologia Covid

23 ottobre - 18:38

Dal 27 al 31 ottobre apre i battenti il Pergine Festival, la natura grande protagonista, indagata in tutti gli aspetti che riguardano il rapporto con l’essere umano. La direttrice artistica Tommasini: “Torniamo in teatro in un momento decisamente complicato, spero che si comprenda l’importanza della cultura nella vita delle persone”. I biglietti per gli spettacoli già in vendita, anche online

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato