Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, chiusa la seconda giornata dello screening in Alto Adige. Testati oltre 250 mila cittadini, 1% di positività

Alle 18 hanno partecipato 254.408 persone e 2.533 test sono risultati contagiati. La percentuale di positività si attesta all'1%

Pubblicato il - 21 novembre 2020 - 21:21

BOLZANO. E' terminata la seconda giornata dello screening di massa in Alto Adige. Alle 18 hanno partecipato 254.408 persone e 2.533 test sono risultati contagiati. La percentuale di positività si attesta all'1%.

 

La percentuale più alta di infezione è stata registrata nel comprensorio sanitario di Merano: 64.764 persone testate e 789 contagi (1,2%). Leggermente più contenuto il tasso di positività a Bressanone (38.171 persone e 399 casi: 1%) e Brunico (42.117 test e 433 infetti: 1%). 

 

Il comprensorio sanitario di Bolzano si attesta a 0,9%: 932 positivi a fronte di 109.356 test. 

 

L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha attivato un’apposita hotline al numero di telefono 0471 457457, accessibile dalle 8 alle 19. Il risultato del test rapido non potrà essere ottenuto tramite questo numero, sarà comunicato solo via e-mail con un codice di accesso inviato tramite Sms.

 

Le cittadine e i cittadini, dunque, sono pregati di comunicare, al momento di effettuare il test, il numero di telefono cellulare e un indirizzo e-mail al quale fare riferimento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 11:09

Nel bollettino quotidiano sulla situazione Coronavirus in provincia di Bolzano, l'azienda sanitaria comunica che ci sono stati 183 nuovi casi di positività, su un numero di tamponi effettuati piuttosto basso. L'indice contagi/tamponi rimane attorno al 18%, mentre terapie intensive e ricoveri aumentano. Nella giornata di lunedì 30 novembre entra in vigore, nel frattempo, l'ordinanza che dà avvio alle riaperture

30 novembre - 10:14

Cambio al vertice della classifica della qualità della vita realizzata da Italia Oggi e Università La Sapienza di Roma. Una sorta di staffetta tra prima e seconda: quest'anno è Pordenone sul podio, seguita da Trento. Nella scorsa edizione le parti erano invertite

30 novembre - 10:19

Con Austria e Svizzera già attive o in procinto di aprire gli impianti, le regioni italiane cercano un punto di incontro col governo. Gli assessori: "La soluzione che proponiamo permette di avviare la stagione invernale con gradualità. Saremo in grado di sapere con precisione il numero degli avventori per ogni giorno e in questo modo potremo gestire al meglio l’afflusso e il deflusso agli impianti di risalita"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato