Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, “Ci troviamo in una situazione in cui non volevamo tornare'', l'appello della Croce Bianca ai cittadini: ''Rispettate le regole, aiutateci''

A lanciare l'allarme è stata la Weiß Kreuz: "Le operazioni di soccorso sono aumentate in modo impressionante negli ultimi giorni" e sono state riattivate nuove squadre supplementari 

Pubblicato il - 01 novembre 2020 - 12:52

BOLZANO. “Ci troviamo in una situazione in cui non volevamo tornare”, inizia così il post su Facebook della Croce Bianca di Bolzano attraverso il quale si chiede ai cittadini di rispettare le regole per evitare che la situazione pandemica peggiori ancora di più.

 

Nelle ultime settimane le operazioni di soccorso di soggetti contagiati sono aumentate e anche i soccorsi sanitari che ogni giorno operano su tutto il territorio sono sotto pressione.

 

“Le operazioni di soccorso sono aumentate in modo impressionante negli ultimi giorni – scrivono – e sono state riattivate delle squadre supplementari per riuscire a gestire l'emergenza e i tanti interventi”. Questo consentirà ai soccorritori di continuare a garantire tempi rapidi negli aiuti su tutto il territorio grazie a personale e volontari che non si fermano mai.

Ci rivolgiamo – concludono il post - affinché ci sostengano rispettando le regole”.

 

La pandemia in Alto Adige ha raggiunto negli ultimi giorni un livello di allarme. Nella giornata di ieri, gli ultimi dati disponibili, i laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina hanno registrato 547 nuovi casi positivi e quattro decessi. 

 

Una situazione che ha portato il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, a firmare nuove ordinanze per undici comuni con forti limitazioni. 

 

Sono 167 le persone che si trovano ricoverate in un reparto ospedaliero e 18 in terapia intensiva. 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato