Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, da lunedì i nuovi positivi potranno alloggiare in strutture alberghiere: ''L'obiettivo è evitare contagi in famiglia''

L'obiettivo, è stato spiegato dalla Provincia, è anche quello di far entrare nel progetto anche chi è stato contagiato nei giorni scorsi e chi lo chiede sempre in maniera volontaria

Pubblicato il - 17 aprile 2020 - 18:38

TRENTO. A partire da lunedì alle persone che saranno rilevate positive l'Azienda sanitaria comunicherà la possibilità di alloggiare temporaneamente in una struttura turistica messa a disposizione proprio per l'emergenza coronavirus.

 

Prende quindi avvio il progetto richiesto all'inizio di questa settimana dall'ordine dei medici di adibire alcune strutture alberghiere a centri Covid-19 per fronteggiare l'emergenza, un'idea lanciata anche dall'ex governatore Ugo Rossi con Michele Dallapiccola e Paola Demagri del Patt e che avrebbe la funzione di ottimizzare la gestione delle persone in quarantena e migliorare le cure ai pazienti come già avviene in altre regioni italiane. (QUI L'ARTICOLO)

 

Permetterebbe anche di evitare di diffondere il contagio nella cerchia familiare, un problema sempre più importante e da tenere sotto controllo in questa battaglia contro il coronavirus.

 

“Abbiamo avuto una forte adesione delle strutture turistiche – ha spiegato il governatore Maurizio Fugatti – e per questo da lunedì partirà questo progetto. Ovviamente la decisione sarà volontaria”.

 

Per il presidente Fugatti l'auspicio è quello di “una forte presa di coscienza nell'accettare questo trasferimento temporaneo”. Se l'avvio del progetto riguarderà i positivi rilevati a partire da lunedì l'impegno è successivamente di coinvolgere anche le persone che precedentemente sono stati contagiati e chi volontariamente vorrà entrare a far parte del progetto.

 

“Il meccanismo – ha concluso Fugatti – che si vuole mettere in moto è quello di cercare di arginare il più possibile il contagio futuro che potrebbe manifestarsi all'interno delle case dove già c'è una persona positiva”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 18:47

Ancora nulla di definito in Trentino rispetto al Dpcm comunicato in giornata dal presidente Giuseppe Conte. Il presidente Maurizio Fugatti: "Stiamo lavorando all'ordinanza. Pensiamo che se ci sono i protocolli per tenere bar e ristoranti aperti a pranzo, si possa chiudere dopo cena". Sulla didattica a distanza, invece, il Trentino tira dritto. "Il comitato scientifico ci ha detto che possiamo proseguire così"

25 ottobre - 14:02

Sarebbe stato un malore a portarsi via Nicola Bevilacqua di 36 anni. E' successo a Valdagno e l'uomo sarebbe stato colpito da un arresto cardiocircolatorio

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato