Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dopo 18 giorni di isolamento Fugatti, Gottardi e Spinelli negativi al tampone

Il presidente e i due assessori contagiati sono risultati negativi al tampone, Fugatti: “So cosa vuol dire rimanere in casa per tanti giorni ma dobbiamo comprendere che occorre rispettare le regole. Grazie a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questa quarantena”

Pubblicato il - 20 novembre 2020 - 19:41

TRENTO. “Dopo 18 giorni di isolamento sono felice di comunicarvi che il tampone ha dato esito negativo e finalmente posso riabbracciare mia moglie e i miei bimbi”, così Maurizio Fugatti in un post su Facebook rende noto di essere finalmente uscito dalla quarantena.

 

Stesso risultato per i due assessori contagiati, Mattia Gottardi e Achille Spinelli. Tutti e tre si erano contagiati dopo essere entrati in contatto con un positivo durante una riunione di Giunta (articoli QUI e QUI).

 

La notizia era trapelata lo scorso 2 novembre, dopo che la stessa Provincia aveva reso noto di un caso di positività al Covid-19 nello staff della Giunta, che costrinse le autorità ad attivare le procedure di monitoraggio e misure stringenti per verificare la situazione. 

 

So cosa vuol dire rimanere in casa per tanti giorni – spiega Fugatti – ma dobbiamo comprendere che occorre rispettare le regole. Grazie a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questa quarantena”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

26 gennaio - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato