Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il Comune di Riva chiude i parchi giochi e campi sportivi fino al 4 aprile

Nell'ambito dell'intensificazione delle misure per il contenimento del Coronavirus, il sindaco di Riva del Garda Adalberto Mosaner ha firmato un'ordinanza con cui si stabilisce la chiusura di diverse aree parco e di alcuni impianti sportivi. Nell'articolo la lista degli spazi, mentre negli altri rimane la raccomandazione di rimanere a casa e spostarsi solo per necessità

Pubblicato il - 19 marzo 2020 - 12:21

RIVA DEL GARDA. “A partire dalle ore 12 di giovedì 19 marzo sono chiusi i parchi e i giardini pubblici, con divieto di utilizzo delle aree attrezzate con strutture ludiche, giochi per bambini e di tutta l'impiantistica sportiva a libera fruizione presente all'interno di parchi e giardini, compresa la spiaggia pubblica”.

 

A comunicarlo è il Comune di Riva del Garda, che attraverso un'ordinanza “contingibile e urgente per la tutela della salute pubblica”, firmata nella mattinata di giovedì 19 marzo dal sindaco Adalberto Mosaner, stabilisce in virtù dell'emergenza sanitaria da Coronavirus la chiusura fino alle ore 8 del 4 aprile.

 

I parchi interessati dal provvedimento di chiusura sono il parco giochi nell'area ricreativa di Sant’Alessandro, il parco della Pace, il campo polivalente e di basket al centro sportivo Malossini, il parco dei Verbiti a Varone e il parco giochi all'Inviolata. In tutte le altre aree verdi non menzionate, l'ordinanza comunque raccomanda il “rigoroso rispetto delle disposizioni contenute nel Dpcm 9 e 11 marzo 2020 in ordine al divieto di ogni forma di assembramento, e in ogni zona della città il puntuale rispetto del divieto di spostamento dalla propria abitazione, a eccezione di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”.

 

Il Comune di Riva del Garda ha messo in definitiva in atto misure ancora più stringenti per il contenimento del virus e per la limitazione di attività sportive e di situazioni pericolose al centro di numerosi inviti e ammonimenti da parte delle autorità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

27 ottobre - 19:32

Sono tante le lettere e i messaggi diretti al presidente Fugatti di cittadini che non hanno capito perché in Trentino si stia perseverando con la didattica totalmente in presenza (addirittura alzando il numero di contagiati necessari per mettere le classi in quarantena alle elementari e alle medie). Ne pubblichiamo due: ''Anche noi preferiamo certamente la didattica in presenza, così come andare fuori a cena,  o andare in palestra; ma allora a maggior ragione ci vogliono tracciamenti rapidi e completi che paiono totalmente saltati''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato