Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Alto Adige altri 16 contagi. Tre giorni fa erano 10 in totale ora sono 52

Continua a salire il numero di persone che stanno risultando positive in tutta Italia e anche a Bolzano le cose si stanno complicando. Ecco i consigli dell'Azienda sanitaria

Pubblicato il - 10 marzo 2020 - 11:38

BOLZANO. Altre 16 persone contagiate dal coronavirus in Alto Adige. Continua a crescere in maniera esponenziale il numero di persone con coronavirus su tutti i territori e anche in Provincia di Bolzano la situazione è in continua evoluzione. Solo tre giorni fa i contagiati erano dieci e oggi sono arrivati ad essere 52.

 

Lo comunica l'Azienda sanitaria dell'Alto Adige, la quale ricorda che per evitare il propagarsi del contagio in questo momento è fondamentale attenersi alle norme igieniche di comportamento diffuse dalle autorità: in particolare ciò significa lasciare l'abitazione solo in caso di necessità, lavarsi spesso e in modo accurato le mani, più volte al giorno, evitare grandi assembramenti di persone e mantenere la distanza minima di un metro da qualsiasi persona.

 

In questa fase è molto importante anche limitare al massimo le visite negli ospedali e in tutte le strutture sanitarie. Solo così si può consentire alle strutture sanitarie di continuare a svolgere il loro lavoro, preservando il personale sanitario da ogni rischio e permettendogli di continuare a svolgere nel modo migliore il proprio lavoro di cura delle cittadine e dei cittadini.

 

Per questa ragione l'appello alla popolazione è di evitare in modo assoluto ogni accesso agli ospedali e le visite a pazienti ricoverati: l'accesso è consentito a una sola persona per paziente, e anche i minori possono essere accompagnati da una sola persona. L'Azienda sanitaria chiede alla popolazione comprensione nel caso prestazioni e visite non urgenti dovessero subire slittamenti. Anche le cittadine e i cittadini possono disdire da casa un appuntamento, 24 ore su 24 e anche nel weekend, grazie a un sistema automatizzato di disdetta telefonica: il servizio automatizzato è accessibile da tutti i numeri del servizio prenotazioni dell'Azienda sanitaria.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 gennaio - 05:01
Una circolare della Federazione nazionale degli Ordini dei medici spiega che un operatorio sospeso perché non vaccinato non può essere [...]
Cronaca
26 gennaio - 19:21
I dati delle ultime 24 ore dicono che anche oggi ci sono stati più guariti dei nuovi positivi e che tra i contagi la fascia d'età più colpita è [...]
Cronaca
26 gennaio - 20:13
Fra regole in contrasto tra loro e le classi in quarantena che aumentano, i presidi denunciano le difficoltà del mondo della scuola: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato