Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la farmacia pubblica su Fb un 'Kit di sopravvivenza'. Costretta dalle critiche a cancellarlo e scusarsi

Sul social non sono mancate le prese di posizione, anche forti, nei confronti dell'iniziativa. Tra l'altro, come fatto già da numerosi esperti, è bene ricordare che le mascherine servono per impedire la diffusione della malattia non per proteggere i sani

Pubblicato il - 02 febbraio 2020 - 09:18

ROVERETO. Uno scivolone che anche questa volta non è passato inosservato nei social dove, giustamente, non sono state risparmiate critiche.

 

Stiamo parlando del post che nei giorni scorsi è stato fatto su Facebook da una farmacia di Rovereto che si trova in via Unione. I titolari, infatti, in mezzo alla psicosi che ormai era già nata a causa del Coronavirus hanno pensato di sfruttare la situazione pubblicando un post nel quale veniva messo in vendita un “Infection survival pack” che significa un kit di sopravvivenza all'infezione.

 

Va bene che si tratta di una farmacia e che questo kit comprendeva dell'amuchina gel e due mascherine ma certamente il messaggio lanciato non era per nulla tranquillizzante soprattutto considerando il fatto che la situazione, in merito al Coronavirus, è sotto controllo, come continuano a ripetere le istituzioni pubbliche.

 

Questo, senza contare, che le mascherine come già confermato da numerosi esperti e dallo stesso vice ministro della sanità, non servono a persone sane ma solo a pazienti già malati e agli operatori sanitari a stretto contatto con i contagiati. Della stessa idea anche il virologo Roberto Burioni che, su vari mass media, ha confermato il fatto che “Le mascherine stanno andando a ruba ma forniscono un grado molto basso di protezione”. In altre parole, servono soltanto a “impedire la diffusione della malattia dagli infetti” e non a "proteggere i sani”. Il consiglio dato, invece, è quello di evitare i luoghi affollati e lavarsi bene le mani.

 

Dopo la bufera scatenata su Facebook per il post dell' “Infection survival pack” la farmacia ha deciso di fare un passo indietro.

Nella giornata di ieri, infatti, è stato pubblicato un messaggio di scuse: “Ci scusiamo se il post è parso inopportuno e vi ringraziamo comunque per i vostri commenti. A seguito delle numerose richieste si voleva solo fornire un servizio”.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato