Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, mascherine a prezzi stratosferici in farmacia? Bizzaro: ''La colpa da ricercare nella filiera''. Chiuso a Nago il dispensario, 3 operatori positivi a covid-19

Un farmacista che decide in questo momento di vendere le mascherine è costretto a farlo con un prezzo molto elevato perché le acquista care da un fornitore. Bizzaro: "Ci sono continui controlli della Guardia di Finanza. Anche a me sono state offerte mascherine a prezzi stratosferici ed ho rifiutato"

Di Giuseppe Fin - 28 marzo 2020 - 12:16

TRENTO. In tempi difficili c'è chi ci perde e chi, invece, cerca di guadagnarci. Ed è proprio quello che sta accadendo anche in queste settimane di emergenza coronavirus con uno dei dispositivi più ricercati: la mascherina.

 

Basta girare per le farmacie per trovarsi davanti l'ormai immancabile cartello “Mascherine esaurite”. Su internet la situazione è pressoché uguale. Le uniche che rimangono, in alcuni casi, sono le mascherine presentate come super protettive ma che si rivelano poco più di un fazzoletto.

 

Ma non mancano anche i casi in Trentino, che ci sono stati segnalati dai lettori, di farmacie che mettono in vendita mascherine ad un prezzo spropositato, di molto maggiore rispetto a quanto venivano vendute prima dell'emergenza. Ci sono dispositivi che vengono venduti a 15 euro ma si può arrivare anche a 30 euro per le introvabili FFP2 o FFP3.

 

E' proprio di queste ore l'immagine scattata di una farmacia trentina che ha esposto il cartello “1 mascherina 15 euro” creando scalpore e rabbia tra i cittadini visto il momento di emergenza che si sta vivendo.

 

“Sto vedendo attacchi e nefandezze sui social contro le farmacie ma non è colpa nostra. Il problema sta a monte della filiera” ci spiega Bruno Bizzaro, presidente dell'Ordine dei farmacisti di Trento, che abbiamo deciso di contattare dopo le diverse segnalazioni arrivate.

 

Mascherine ad oggi non se ne trovano – continua a spiegare Bizzaro – ma anche io ricevo quotidianamente offerte di materiale. Il problema è che i prezzi della filiera sono schizzati in alto e la mascherina che prima costava 7-8 euro ora costa anche 30 euro. Io mi rifiuto di commercializzare un prodotto che ha aggiunto prezzi stratosferici ma ogni singolo farmacista può decidere di offrire il servizio oppure no”.

 

Ovviamente, però, la regola del mercato sembra rimanere sempre la stessa anche in una situazione di emergenza sanitaria. Un farmacista è costretto a vendere le mascherine a caro prezzo perché le acquista a caro prezzo da un fornitore.

 

“Per questo prima di inveire contro le farmacie bisognerebbe capire a quanto questi prodotti sono stati acquistati. Ci sono continui controlli anche dalla Guardia di Finanza che verifica i dati di pagamento del materiale e i certificati”.

 

L'attenzione, però, deve essere sempre molto alta. In queste settimane sul mercato si trova davvero di tutto e anche i criminali e i truffatori si sono organizzati. Loro non assistono solo alla crisi ma, in alcuni casi, sono riusciti a prevederla per poi sfruttarla.

 

“Le offerte arrivano a tutti i farmacisti – chiarisce il presidente dell'ordine – ma bisogna stare molto attenti perché sta arrivando qualsiasi cosa. Ci sono proposte con solo un numero di cellulare da chiamare oppure quelle che chiedono il pagamento anticipato. L'attenzione per evitare truffe deve essere messa da tutti”.

 

I controlli che la Guardia di Finanza sono continui e in vari casi partono anche da segnalazioni fatte direttamente dai cittadini. “Intanto, però, non ci sono mascherine” torna a ripetere il presidente dell'Ordine dei Farmacisti. “Io ho un'ordine che doveva arrivare la scorsa settimana ma ad oggi non si è ancora vista nulla”.

 

La mancanza dei dispositivi di sicurezza non è l'unica preoccupazione. E' di queste ore, infatti, anche il primo caso di una farmacia di Nago-Torbole, nello specifico il dispensario di Nago, costretta ad abbassare le serrande a causa di alcuni casi positivi di coronavirus al suo interno. “E' il primo caso del genere che abbiamo in Trentino” conferma l'ordine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale via libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 12:09

La consigliera ha avuto i primi sintomi nei giorni scorsi. Ora si sottoporrà al tampone molecolare, lo stesso faranno anche il consigliere Ghezzi e l'assessore Spinelli 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato