Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la Pat: “No a jogging e passeggiate”. Non si esclude un’ulteriore stretta “trentina” sugli spostamenti

La Pat avverte: “Le restrizioni rimangono come prima bisogna continuare a restare a casa”. Sarà consentito camminare solo nei pressi della propria abitazione, mentre un genitore potrà uscire con i figli minori per una breve passeggiata, ma solo rimanendo vicino casa

Di Tiziano Grottolo - 01 April 2020 - 13:10

TRENTO. Jogging sì, jogging no, ha creato non poca confusione la circolare emanata ieri, 31 marzo, dal ministero dell’interno che ha aperto alla possibilità, per i genitori (ma solo uno alla volta) di accompagnare i figli minori in brevi passeggiate, ma sempre restando nelle vicinanze dell’abitazione (QUI articolo).

 

All’interno della stessa circolare un passaggio particolarmente contestato, laddove si legge: “L'attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all'attività sportiva (jogging). [...] Resta non consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto e accedere ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici”. Dunque per il jogging è un secco no, eppure, anche con la complicità di alcune testate giornalistiche che hanno riportato erroneamente la notizia, certe persone hanno inteso che si poteva tornare a praticare attività fisica.

 

Sbagliato, anche perché stamane è arrivata la spiegazione lapidaria del Ministero dell’Interno: “Le regole sugli spostamenti per contenere la diffusione del coronavirus non cambiano”. Nello specifico, si può uscire dalla propria abitazione esclusivamente nelle ipotesi già previste dai decreti del presidente del Consiglio dei ministri, ovvero per lavoro, per motivi di assoluta urgenza o di necessità e per motivi di salute.

 

“La circolare del ministero dell'Interno del 31 marzo si è limitata a chiarire alcuni aspetti interpretativi sulla base di richieste pervenute al Viminale – afferma il Ministero – in particolare, è stato specificato che la possibilità di uscire con i figli minori è consentita a un solo genitore per camminare purché questo avvenga in prossimità della propria abitazione e in occasione spostamenti motivati da situazioni di necessità o di salute”.

 

Per quanto riguarda l'attività motoria invece è stato chiarito che, fermo restando le limitazioni indicate, è consentito camminare solo nei pressi della propria abitazione. La circolare ha ribadito che non è consentito in ogni caso svolgere attività ludica e ricreativa all'aperto e che continua ad essere vietato l'accesso ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici. Detto questo va ricordato che, in ogni caso, tutti gli spostamenti sono soggetti a un divieto generale di assembramento e quindi all'obbligo di rispettare la distanza minima di sicurezza.

 

Da parte sua è intervenuta anche la Pat avvertendo che le restrizioni restano in vigore: “Le limitazioni ad uscire di casa poste dai precedenti provvedimenti del Governo nazionale e provinciale per contenere la diffusione del virus non sono venute meno – si legge nella nota – bisogna continuare a restare a casa”. Sulla questione dovrebbe intervenire nuovamente anche il presidente Maurizio Fugatti durante la conferenza stampa di oggi, non si esclude inoltre che possano essere varate delle ordinanze ad hoc per restringere ulteriormente le possibilità di spostamento.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
14 aprile - 15:25
In Trentino sarebbe tutto pronto per il via libera alla ristorazione. Salvini: "Ho sentito l'assessore al turismo della Provincia di Trento, mi ha [...]
Politica
14 aprile - 16:13
Al Governo si chiede anche di fare pressione sulle autorità egiziane per la liberazione dello studente. Maestri: “C’è anche il sì di [...]
Cronaca
14 aprile - 15:23
All'interno delle 21 capanne allestite in un villaggio alla periferia di Niamey, è bastato poco affinché il rogo si propagasse velocemente. I [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato