Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Londra torna in lockdown, paura per un nuovo ceppo di Covid: "E' più contagioso ma il vaccino dovrebbe funzionare"

Immediatamente l'Organizzazione Mondiale della Sanità è stata informata e che gli scienziati stanno conducendo studi dettagliati. Il governo ha deciso che Londra entrerà nel livello 'Tier 3'. Il ministero della Salute: "Attualmente abbiamo identificato oltre 1.000 casi con questa variante del virus prevalentemente nel sud dell'Inghilterra”

Di G.Fin - 15 dicembre 2020 - 08:15

TRENTO. Una notizia che nessuno voleva sentire soprattutto ora che il vaccino ha riacceso una luce di speranza per uscire da questo tunnel della pandemia. “Il virus è mutato” sono le parole che ieri pomeriggio hanno fatto il giro del mondo dopo essere uscite dalla bocca del ministro della Salute britannico Matt Hancock. Si tratta di una nuova variante del Coronavirus di cui al momento si conosce ben poco. "Attualmente abbiamo identificato oltre 1.000 casi con questa variante del virus prevalentemente nel sud dell'Inghilterra” ha spiegato ieri pomeriggio il ministro alla Camera dei Comuni.

 

E' bene chiarire che al momento non vi sono indicatori che possano suggerire che la nuova mutazione porti il virus a conseguenze più gravi o all'inefficacia dei vaccini ma quello che gli scienziati britannici stanno osservando è una sua più rapida diffusione.


Immediatamente l'Organizzazione Mondiale della Sanità è stata informata e gli scienziati stanno conducendo studi dettagliati. Si registra un aumento esponenziale delle infezioni da coronavirus in tutta Londra, nel Kent, in alcune parti dell'Essex e dell'Hertfordshire.
 

"Non sappiamo – ha spiegato ieri alla Bbc il ministro - fino a che punto ciò sia dovuto alla nuova variante, ma non importa quale sia la causa, dobbiamo intraprendere un'azione rapida e decisiva, che purtroppo è assolutamente essenziale per controllare questa malattia mortale mentre il vaccino viene lanciato".

 

Ecco allora che dopo la Germania anche Londra ha deciso di richiudere ad appena due settimane dalla riapertura. In una settimana ci sono stati 24mila casi nella sola capitale.

A dimostrarsi molto preoccupato è il sindaco Sadiq Khan. “Il governo ha deciso che Londra entrerà nel livello 'Tier 3' (massima allerta ndr). Dobbiamo mettere da parte se siamo d'accordo o in disaccordo e seguire le regole” spiega su Twitter. Preoccupazione anche per gli effetti sull'economia. “L'impatto di introdurre ulteriori restrizioni a Londra sarà catastrofico – ha spiegato Khan - con migliaia di mezzi di sussistenza in gioco. Ecco perché chiedo un piano di compensazione completo e un sostegno finanziario per le imprese".

Sarà il 60% della popolazione inglese a essere sottoposta dalle 00:01 di mercoledì alle restrizioni di Livello 3. A Londra e nelle altre zone interessate, come l'Hertfordshire e l'Essex, scatterà quindi il lockdown: hotel, bar e ristoranti potranno restare aperti solo per servire cibo da asporto e i locali pubblici, dai cinema ai musei, dovranno rimanere chiusi. Sarà esteso il telelavoro, saranno ammessi solo spostamenti essenziali e sarà proibito incontrarsi con persone diverse dai propri conviventi anche all'esterno.

 

La nuova mutazione del virus è stata rilevata con gli attuali test con tamponi. I cambiamenti secondo quanto riporta la stampa britannica, coinvolgono la proteina spike del virus - la parte che aiuta a infettare le cellule.

 

Da parte degli scienziati arrivano inviti a mantenere la calma perché è normale che ci sia una evoluzione del virus, si possono attendere altre varianti, l'importate è stare al passo. “Al momento non c'è nulla che possa suggerire che la mutazione renda inefficaci i vaccini”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato