Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, morte altre due anziane risultate positive. Allerta alta alla Rsa di Pergine: "Abbiamo una ventina di persone isolate e primi casi tra il personale sanitario''

Aumenta il numero di persone decedute per coronavirus. Colpita la Rsa di Pergine dove sarebbero risultati positivi anche tre oss e due infermieri 

Pubblicato il - 16 marzo 2020 - 11:32

TRENTO. E' stata confermata la morte di due donne anziane di 97 e 89 anni che erano ospiti alla Rsa di Pergine. A confermarlo è stato il dottor Diego Pintarelli, presidente dell'Apsp Santo Spirito Fondazione Montel.

 

Entrambe erano risultate positive al tampone e per quanto riguarda l'89enne morta ieri sera non aveva sintomi. La morte sarebbe stata ricondotta ad un arresto cardiaco. Per l'altro caso, invece, l'anziana di 97 anni aveva una situazione sanitaria pregressa molto grave. 

 

L'allerta alla Rsa di Pergine è molto alta. Sono infatti 19 le persone ospiti in isolamento. “Stiamo ancora aspettando il risultato di diversi tamponi e ormai qui si naviga a vista” ha spiegato Pintarelli.

 

Preoccupa anche la situazione tra il personale. Al momento, infatti, all'interno della Rsa di Pergine sarebbero risultati positivi, secondo quanto riferito dal presidente dell'Apsp, tre oss e due infermieri.

“Abbiamo ancora un sacco di tamponi in sospeso – ha continua – speriamo che tutto questo finisca”.

 

La situazione fotografata ieri pomeriggio riferiva di quattro morti per il coronavirus in Trentino, mentre i contagi erano saliti a 378 unità117 in più rispetto di sabato. 

 

La situazione in Trentino comunicata ieri pomeriggio dalla Provincia: articolo 1 - articolo 2 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 17:33

L’Azienda sanitaria ha comunque già attivato il piano di riorganizzazione degli ospedali per far fronte all’atteso aumento dei casi con sintomi e rinnova con forza la raccomandazione di rispettare la regola del distanziamento, l’igiene delle mani e l’uso della mascherina

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato