Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, solo 4 nuovi positivi in Alto Adige e il contagio raggiunge quasi lo 0%. Sono 4 i decessi

Nel bollettino quotidiano dell'Azienda sanitaria altoatesina i nuovi contagi hanno registrato un incremento di sole 4 unità, attestandosi così a 2416. Crescono i decessi, con altre 4 morti e un bilancio complessivo di 256 vittime. Positivi i numeri dei guariti, mentre tutti i pazienti altoatesini ricoverati in Austria e Germania sono tornati in Alto Adige

Di Davide Leveghi - 22 aprile 2020 - 12:02

BOLZANO. Sono 2416 le persone positive a Coronavirus in Alto Adige, 256 i decessi. Nel bollettino quotidiano emesso dall'Azienda sanitaria altoatesina i numeri sui nuovi casi positivi non possono che soddisfare la Provincia, vista la percentuale decisamente bassa di tamponi positivi, pari alle 0,5% del totale. Su 735 tamponi somministrati, infatti, solo 4 hanno dato esito positivo, aggiungendosi così ai 2412 di ieri. Nella giornata di ieri i dati dei contagi avevano registrato invece 17 nuovi casi su 606 tamponi, pari a un tasso del 2,81. 

 

La situazione altoatesina si dimostra essere dunque più positiva rispetto alla vicina provincia di Trento, dove ieri il tasso di tamponi positivi sul totale di quelli effettuati registrava una percentuale del 3,01% (con 18 tamponi positivi su 599). Un tasso comunque in miglioramento rispetto ai giorni precedenti (7,69% di lunedì 20 aprile (53 tamponi positivi su 689) e 6,74% di domenica 19 aprile (86/1276)). In Trentino, in attesa del bollettino di oggi, il bilancio parla di 4254 contagi totali, 376 decessi e 1329 guarigioni. 

 

A livello provinciale l'Azienda sanitaria altoatesina ha effettuato complessivamente finora 32722 tamponi su 15736 persone. Nei normali reparti dei sette ospedali provinciali, nelle cliniche private e nella base logistica di Colle Isarco messa a disposizione dall'esercito, sono ricoverati 210 pazienti affetti da Covid-19, mentre altre 69 persone sono assistite come casi sospetti.

 

Le persone in terapia intensiva sono invece 15, mentre non vi sono più pazienti altoatesini ricoverati in reparti di terapia intensiva in cliniche tedesche o austriache. Ieri pomeriggio alcuni di questi pazienti erano infatti stati trasportati dalla Germania in Alto Adige.

 

Il numero dei decessi legati a Covid-19 in Alto Adige sale di 4 unità, attestandosi a un totale di 256 persone. Di queste 158 sono decedute negli ospedali, 98 invece nelle case di riposo.

 

Sono 2557 le persone attualmente in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare. 6704 sono quelle che hanno concluso tali misure, portando il bilancio complessivo a 9261 cittadini ai quali sono state imposti provvedimenti analoghi.

 

Gli operatori sanitari risultati positivi ai test sono stati finora 228, 111 dei quali sono guariti. A questi si aggiungono 12 medici di medicina generale, 8 dei quali guariti, e 2 pediatri di libera scelta, entrambi guariti. Le persone complessivamente guarite sono 648, con un incremento di 25 rispetto a ieri. A queste se ne aggiungo 250 che avevano un esito del test incerto o poco chiaro e che sono in seguito risultate positive per due volte.

 

L'andamento positivo del contagio ha spinto il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi a revocare il limite dei 400 metri per l'attività motoria, dopo che ieri lo stesso Comune capoluogo non aveva registrato alcun caso positivo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato