Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, sospese le attività dei punti nascita di Cavalese e Cles per ospitare i pazienti Covid

Le attività dei punti nascita si fermano da sabato 14 novembre per recuperare spazi in cui trattare i nuovi casi Covid-19. Le donne vengono accolte per il parto negli ospedali di Trento e di Rovereto

Pubblicato il - 12 November 2020 - 16:08

TRENTO. L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha disposto la sospensione delle unità operative di ostetricia e ginecologia degli ospedali di Cavalese e di Cles. Le attività dei punti nascita si fermano da sabato 14 novembre per recuperare spazi in cui trattare i nuovi casi Covid-19. Una misura per fronteggiare la seconda ondata dell'epidemia coronavirus.

 

Le donne vengono accolte per il parto negli ospedali di Trento e di Rovereto. "In generale - spiega una nota dell'Apss - durante la gravidanza i riferimenti per le gestanti rimangono sempre l’ostetrica dedicata, per le mamme inserite nel percorso nascita, e l’ostetrica del consultorio, che sapranno dare tutte le informazioni aggiornate per la gestione dei vari controlli durante la gravidanza e per l’accesso alle strutture ospedaliere in occasione del parto".

 

E' fondamentale che tutte le donne in gravidanza proseguano con i controlli e le visite programmate che saranno erogati in modo da garantire la sicurezza delle mamme e degli operatori. La richiesta è comunque quella di accedere al pronto soccorso o di chiamare il 112 solo in caso di reale emergenza. 

 

E' in ogni caso importante che tutte le donne in gravidanza rispettino sempre le generali norme di prevenzione per il contrasto alla diffusione del virus: mantenere le distanze, indossare le mascherine e igienizzare frequentemente le mani.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 January - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 January - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

27 January - 19:08

Nella frazione tionese di Saone campeggia ancora una via dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Il responsabile trentino dell'Uaar Giacomini ha scritto una lettera aperta al Comune affinché si cambi: "E' una manganellata alla memoria dei trentini". Il sindaco di Tione Eugenio Antolini: "Se ci verrà posta la questione, valuteremo il da farsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato