Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Trento: esce per controllare che non gli abbiano rubato la legna nella casa di montagna ma viene sanzionato

Nel ponte del 1° maggio sono proseguiti i controlli della polizia locale che ha sanzionato alcuni cittadini: è il caso di 3 persone (non conviventi) sorprese in auto assieme, mentre un'altra si è recata lontano da casa per fare la spesa. Poi c'è chi, per paura di un furto, si è ritrovato con una multa salata

Pubblicato il - 04 May 2020 - 12:53

TRENTO. Anche nel ponte del 1° maggio sono proseguite le attività di controllo della polizia locale di Trento-Monte Bondone sul rispetto delle disposizioni finalizzate al contenimento della diffusione dell’epidemia da coronavirus. Purtroppo altre persone sono state sorprese in giro senza un valido motivo, anche se va ricordato che queste rappresentano la minoranza, infatti la maggior parte dei trentini osserva scrupolosamente le regole.

 

Ad ogni modo la polizia locale ha fermato per un controllo un’automobile, scoprendo però che a bordo c’erano tre persone, non conviventi. Una volta interrogati non hanno saputo fornire una valida spiegazione in merito alla circostanza e pertanto sono stati sanzionati.

 

Multata anche una persona che si era recata a fare la spesa lontano da casa, senza che il supermercato si trovasse nel tragitto casa-lavoro. Si rammenta che da oggi, 4 maggio, è possibile recarsi a fare la spesa anche nei comuni limitrofi a quello di domicilio, rimane anche la possibilità di fermarsi in un negozio sul tragitto casa-lavoro.  

 

Il caso più originale riguarda una persona fermata fuori casa per un controllo: quando gli agenti hanno chiesto conto dei suoi spostamenti il soggetto ha riferito di essere stato nella sua casa di montagna per verificare che non gli avessero rubato la legna. Non è dato sapersi se il furto sia avvenuto o meno certo la persona sanzionata ora dovrà pagare una multa salata che molto probabilmente supera il valore della legna stessa.

 

Nel frattempo sono state effettuate anche le verifiche sugli esercizi pubblici peraltro senza riscontrare irregolarità. In occasione del mercato del giovedì è stato effettuato un controllo mirato sugli accessi dell’utenza nell’area di vendita, la polizia locale fa sapere che tutto si è svolto regolarmente. Non sono emerse violazioni nemmeno durante i controlli dei parchi pubblici e delle aree verdi del capoluogo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 17:41

Sono stati trovati 39 casi tra gli over 70 e 4 tra gli under 5. Ci sono 17 classi in isolamento. Oggi comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale. Sale il numero dei pazienti in terapia intensiva

16 January - 12:01

Il criterio dei 10 anni di residenza per accedere agli alloggi Itea era stato definito dai giudici “discriminatorio”: ora la Corte di Appello ha bocciato anche il ricorso della Pat, con quest’ultima che dovrà pagare 50 euro di sanzione per ogni giorno di ritardo. L’assemblea Antirazzista: “È stato ristabilito un principio di equità e di antidiscriminazione contenuto nelle direttive europee”

16 January - 11:50

Di fronte al viavai nei pressi di un B&B di Bolzano, gli agenti hanno deciso di intervenire. Avvicinatisi, hanno sentito il rumore dello sciacquone, decidendosi così di fare irruzione. All'interno, c'erano i soldi e ciò che rimaneva delle dosi di cocaina

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato