Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, un bambino positivo in un asilo di Sesto. I 13 bambini che lo frequentano e il personale in quarantena

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Pubblicato il - 27 settembre 2020 - 19:55

SESTO PUSTERIA. Continuano a crescere i casi di contagio nelle strutture scolastiche altoatesine. Dopo i due nuovi contagi registrati tra gli studenti dell'Ilis Bressanone e del Liceo Dante Alighieri, con successiva quarantena preventiva imposta a 3 classi dal 26 settembre al 6 ottobre, e la chiusura di un'intera scuola (l'istituto superiore Gandhi) a Merano, un altro caso è stato trovato all'asilo Moos di Sesto Pusteria.

 

A comunicarlo è la Provincia di Bolzano, che in aggiunta evidenzia come si imponga per i 13 bambini che frequentano la struttura e per il personale intero la messa in quarantena obbligatoria. Due le settimane, dunque, in cui bambini e operatori dovranno rimanere chiusi in casa, mentre già da lunedì 28 dovrebbero partire le operazioni di pulizia straordinaria e disinfezione dei locali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato