Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, continuano i contagi nelle scuole altoatesine. Altri 6 positivi tra studenti e insegnanti

Coinvolti tre istituti di lingua italiana e altrettanti di lingua tedesca. A Bolzano sono l'Iss Cesare Battisti, la scuola primaria Manzoni e il Liceo Pascoli. Silandro, Bressanone e ancora il capoluogo per quanto riguarda le scuole tedescofone. Non in tutti i casi è stata decisa la quarantena, ecco perché

Pubblicato il - 02 October 2020 - 17:29

BOLZANO. Altri 6 casi di Coronavirus nelle scuole altoatesine. È questo l'ultimo riscontro da parte della Provincia di Bolzano, in una giornata in cui si contano 21 casi di positività su 1753 tamponi effettuati, per un indice contagi/tamponi attestato all'1,2%. Dopo la comunicazione della chiusura fino a lunedì della scuola materna Dolomiti di Bolzano, altri 6 contagiati tra studenti e docenti sono stati trovati, provocando l'entrata in vigore dei protocolli.

 

Al centro dell'attenzione, questa volta, sia istituti di lingua italiana che tedesca, con tre casi di positività per ciascuno. I casi nelle scuole italiane, tutti a Bolzano, riguardano un allievo dell'Iss Cesare Battisti, la scuola primaria Manzoni e il Liceo Pascoli. Nel Manzoni, a seguito dell'individuazione di un caso, sono stati messi in quarantena 2 insegnanti, una tirocinante e un'intera classe, in attesa dell'esito dei tamponi. Un altro caso di positività, invece, è stato registrato tra il personale scolastico del Liceo Pascoli: 4 studenti e altrettanti collaboratori all'integrazione sono stati posti in quarantene preventiva.

 

Per quanto riguarda le scuole tedesche, invece, i casi hanno interessato Silandro, Bolzano e Bressanone. Nel primo caso, a seguito dell'individuazione di uno studente positivo in una scuola superiore, sono stati sottoposti a quarantena 22 compagni di classe. Nel secondo, invece, la positività di un alunno in un istituto professionale di via Roma, a Bolzano, non è stata seguita da alcun provvedimento del genere, trovandosi il ragazzo da tempo assente.

 

Nell'ultimo caso, infine, un positivo è stato registrato anche tra gli studenti della scuola professionale Emma Hellenstainer. Lo studente, ad ogni modo, stava effettuando le lezioni a distanza. Nella città brissinese non è la prima volta che si riscontrano casi di positività nelle scuole, mentre ieri è stata data la comunicazione di un focolaio di 25 persone in un'azienda di lavorazione dell'alluminio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 January - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 January - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 January - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato