Contenuto sponsorizzato

Emergenza coronavirus, cambia l'autocertificazione. Ecco il nuovo modello

Dopo l'ultimo decreto del presidente del consiglio cambia il modello di autocertificazione. Lo prevede una circolare inviata ai prefetti dal capo della Polizia, Franco Gabrielli

Pubblicato il - 24 marzo 2020 - 08:06

TRENTO. E' stato cambiato il modello di autocertificazione. Il decreto del presidente del consiglio dei ministri del 22 marzo ha, infatti, rimodulato le indicazioni relative al sistema di misure per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da coronavirus.

 

Sono state riviste in modo restrittivo le circostanze che legittimano gli spostamenti al di fuori della propria abitazione. Questo ha comportato la necessità di un aggiornamento del modello di autocertificazione da compilare per motivare lo spostamento stesso.

Ci si può quindi muovere soltanto per i seguenti motivi: comprovate esigenze lavorative, esigenze di assoluta urgenza e motivi di salute.
 

Il nuovo decreto abolisce la previsione, contenuta, nell'articolo 1, comma 1, lettera a) del decreto dell' 8 marzo 2020, che assicurava il rientro tout court nel luogo di domicilio, abitazione o residenza.

 

(qui per scaricare il nuovo modello)

 


Ora tale rientro è consentito solo nel caso in cui lo spostamento all'esterno è connesso a, come ricordato sopra, comprovate esigenze lavorative, esigenze di assoluta urgenza e motivi di salute.

 

Ad esempio, rientra negli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, il tragitto (anche pendolare) effettuato dal lavoratore dal proprio luogo di residenza, dimora e abitazione al luogo di lavoro. Rientrano nelle esigenze di assoluta urgenza, anche i casi in cui l'interessato si rechi presso grandi infrastrutture del sistema dei trasporti (aeroporti, porti e stazione ferroviari) per trasferire propri congiunti alla propria abitazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato