Contenuto sponsorizzato

Emergenza coronavirus, l'aumento dei contagi in Alto Adige preme sugli ospedali: "Visite e prestazioni differibili e programmate saranno sospese"

A causa dell’estremo rialzo del numero delle infezioni di Coronavirus fino a revoca saranno effettuate solo prestazioni urgenti, non differibili o prioritarie

 

Pubblicato il - 02 novembre 2020 - 18:40

BOLZANO. I contagi in Alto Adige continuano ad essere molto alti ma a preoccupare sono soprattutto i numeri dei ricoveri sia ordinari che in terapia intensiva negli ospedali altoatesini.

 

Secondi gli ultimi dati che sono stati forniti dall'Azienda sanitaria nei normali reparti ospedalieri sono ricoverate 223 persone che presentano sintomi covid19 e in solo 24 ore sono aumentati di 56 unità. In crescita anche chi, in condizioni più gravi, viene trasferito in terapia intensiva. Se ieri erano 18 pazienti, oggi siamo saliti a 23.

 

La situazione epidemiologica, insomma, continua ad aggravarsi di giorno in giorno e da qui trovano giustificazione anche i nuovi provvedimenti che proprio questo pomeriggio ha deciso di adottare il presidente della provincia Arno Kompatscher. (QUI L'ARTICOLO)

 

La pressione sugli ospedali, intanto, si fa sentire. Dal canto suo, infatti, l'azienda sanitaria dell'Alto Adige, ha comunicato quest'oggi che a causa dell’estremo rialzo del numero delle infezioni di Coronavirus, saranno effettuate “solo prestazioni urgenti, non differibili o prioritarie”.

Questo significa, in poche parole, che da adesso in poi tutte le visite e prestazioni strumentali differibili e programmate saranno sospese. Questo vale anche per prestazioni di prevenzione, programmi di screening e vaccinazioni, escluse ovviamente le vaccinazioni antinfluenzali.

 

Lo stesso riguarderà tutti i ricoveri in degenza non-urgenti ed in clinica diurna. Tutte le prestazioni urgenti e tutte le visite urgenti e prioritarie saranno invece garantite. Anche gli interventi urgenti e quelli nell’ambito oncologico, saranno effettuati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 15:08

Per il deputato forzista viene a crearsi anche una concorrenza sleale con gli altri territori: “Lo trovo assurdo soprattutto per i territori bellunesi confinanti con l’Alto Adige che da sempre vivono questa concorrenza sleale e che adesso avvertono con maggiore forza differenze quanto mai anacronistiche e impossibili da digerire" 

22 gennaio - 12:27

A Stoccolma è nato Cederhus, il progetto che prevede la realizzazione della più grande struttura in legno al mondo. Un progetto che trova sostegno nell’azienda altoatesina Rothoblaas, specializzata nella produzione di viti, piastre, angolari e nastri sigillanti destinati proprio per questo genere di strutture. "Il nostro obiettivo è sostituire gli edifici in cemento con quelli in legno"

24 gennaio - 12:13

Al gestore del bar la sanzione di 400 euro perché ha violato le disposizioni che impongono di non poter ricevere alcun cliente dopo le ore 18 all’interno del locale.  I controlli messi in campo da una task force interforze, voluta dal Questore di Trento, composta da agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Trento e della Guardia di Finanza che ha passato al setaccio i locali pubblici della città

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato