Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Alto Adige travolto dal contagio: 712 positivi con meno di 3.000 tamponi e altri 4 morti

I dati degli ultimi giorni sembrano confermare pienamente la linea scelta dal presidente Kompatscher che sta adottando provvedimenti molto restrittivi per tutto il territorio e ha trasformato in zona rossa ben 23 comuni

Di L.P. - 06 novembre 2020 - 11:04

BOLZANO. L'Alto Adige è letteralmente travolto del coronavirus: i dati di oggi sono preoccupantissimi con il 24% di rapporto contagi/tamponi (il più alto di sempre), 712 persone trovate positive, 4 morti e altri 2 ricoveri in terapia intensiva.

 

Non si arresta l'onda del Covid in provincia di Bolzano che dopo i 726 positivi di ieri a fronte di 4.036 tamponi oggi fa segnare altri 712 positivi ma con solo 2.961 tamponi. Aumentano, poi, i ricoveri saliti a 270 nei normali reparti ospedalieri (a questi poi vanno aggiunti gli 86 delle strutture private) e, purtroppo, salgono ancora i morti che dall'inizio di questa seconda ondata oggi sono 38 (330 da inizio epidemia). 

 

La situazione, quindi, pare pienamente giustificare i provvedimenti presi dal presidente Kompatscher che ha trasformato in ''zone rosse'' 23 comuni tra i quali Bolzano, Laives, Egna e Vipiteno e sta imponendo restrizioni e regole molto stringenti a tutto il territorio nonostante il governo Conte avesse inserito l'Alto Adige nella fascia ''gialla'' che è quella di più basso livello di preoccupazione.

 

Il presidente altoatesino ha ben spiegato che i dati sui quali Roma si sarebbe appoggiata sono stati cristallizzati al 25 ottobre ma oggi la situazione è molto peggiorata come raccontano questi numeri. E poi preoccupa, oltre confine, l'Austria che da ieri è tutta in lockdown e classificata ''zona rossa'' per l'altissimo livello di contagio.

 

Ecco i dati nel dettaglio:

 

A livello provinciale ad oggi (06 novembre) sono stati effettuati in totale 249.844 tamponi su 127.570 persone.

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (05 novembre): 2.961

Nuovi casi positivi: 712

Numero delle persone testate positive al coronavirus: 11.571

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 249.844 

Numero delle persone sottoposte al test: 127.570 (+1.325)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 270

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 86

Pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco: 89

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 35

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 330 (+4) 

Persone in isolamento domiciliare: 7.309 (delle quali 23 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 33.069 (delle quali 1.531 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 40.378

Persone guarite: 4.196 (+1.211). A queste si aggiungono 1.037 (+92) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 5.233 (+1.303) Da oggi il numero dei guariti è aggiornato secondo il nuovo criterio di assegnazione di una guarigione di solo un test negativo a seguito di un positivo o dubbio.

Collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 368, 231 guariti   

Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 21 (15 guariti)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato