Contenuto sponsorizzato

"Il Coronavirus è una pandemia". Arriva l'annuncio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

Dopo giorni in cui era nell'aria, l'annuncio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità è arrivato: "Il Coronavirus è ufficialmente una pandemia". Nel concreto ciò permetterà all'organo sanitario delle Nazioni Unite di dare direttive più stringenti e di inviare nei Paesi più colpiti materiale ed équipe mediche

Pubblicato il - 11 marzo 2020 - 18:58

TRENTO. E' ufficiale, quella del Covid-19 è una pandemia. Era nell'aria da giorni, ed oggi è arrivato l'annuncio. A dichiararlo pertanto è l'Organizzazione Mondiale della Sanità, che viste le dimensioni assunte dal contagio lo ha annunciato ufficialmente.

 

Per i Paesi più colpiti, tra cui l'Italia, ciò significherà la possibilità per la stessa massima autorità sanitaria mondiale di emanare direttive e inviare équipe mediche. Per il nuovo virus, dice infatti Oms, la “maggioranza degli uomini non ha difese immunitarie”.

 

A eccezione dell'Antartide l'epidemia si è ormai diffusa in tutti i continenti, con 105 su 180 Paesi colpiti. Vista la situazione, il direttore Tedro Adhanom Ghebreyesus, dunque, non ha potuto che dichiararlo, nonostante, comunque, non vengano stabiliti i parametri che permettano di stabilire cosa distingua un'epidemia da una pandemia.

 

In ogni, tale misura dovrebbe rafforzare la voce dell'Oms di fronte a quei Paesi che finora hanno preso sottogamba la questione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato