Contenuto sponsorizzato

Maltempo in Alto Adige, situazione stabile. Oltre 3000 le utenze senza corrente. Continuano i disagi al traffico ferroviario

La situazione maltempo in Alto Adige appare stabile e in lieve miglioramento. A comunicarlo è il direttore della Protezione civile locale Rudolf Pollinger. Permangono i disagi nelle valli più colpite, come la Val d'Ultimo e la Val Senales, dove sono almeno 3400 le utenze senza energia elettrica. Riaperta la ferrovia della Val Venosta, interrotta però fra Tel e Merano. Ancora chiuse la Val Pusteria e la ferrovia del Brennero

Pubblicato il - 08 dicembre 2020 - 10:54

BOLZANO. “La situazione è attualmente stabile e si sta evolvendo verso uno scenario positivo”. È stato questo il commento del direttore dell'Agenzia per la protezione civile dell'Alto Adige Rudolf Pollinger. La difficile situazione creata dal maltempo pare infatti volgere verso un progressivo miglioramento, anche se persistono i disagi in tutta la provincia.

 

L'emergenza maltempo in provincia di Bolzano, in particolare riguardo alla neve caduta abbondantemente anche a quote basse, è stata monitorata per tutta la notte, con interventi che hanno visto i vigili del fuoco intervenire con almeno 180 volontari di 14 squadre. In un quadro che, come detto, sta tendendo verso un miglioramento, la situazione continua comunque a presentare non poche problematiche.

 

Attualmente sono ancora 3400 le utenze prive di energia elettrica, in particolare nelle zone della Val d'Ultimo, Val Senales e Passo di Giovo. Da sabato a martedì, il Centro funzionale provinciale della Protezione civile ha ricevuto segnalazioni di 21 slavine e 12 frane in grado di provocare danni rilevanti.

 

Il Servizio strade è sempre operativo a pieno regime con 480 uomini e 220 mezzi, con interventi tesi a liberare le carreggiate dai tanti schianti di alberi dovuti alle abbondanti nevicate e alle copiose precipitazioni. Spostarsi sul territorio utilizzando il treno continua però a presentare non poche difficoltà.

 

La linea della Val Venosta è stata riaperta, ma risulta interrotta nel tratto compreso fra Tel e Merano a causa di un albero caduto sui binari. La linea Bolzano-Merano è stata aperta tra Ponte Adige e il principale centro del Burgraviato, mentre la linea del Brennero continua a essere interrotta nel capoluogo a causa dello smottamento registrato nella zona del Virgolo. In questo punto, la frana risulta ancora in movimento, quindi mancano i margini di sicurezza per poter intervenire e riaprire finalmente la circolazione.

 

Per quanto riguarda la linea della Val Pusteria, la circolazione permane off-limits, presumibilmente fino a giovedì 10 dicembre. Per l'occasione è stato predisposto un servizio di bus sostitutivi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 settembre - 10:31
La Cia ribadisce il "No" al referendum per l'istituzione del Distretto biologico in Trentino in agenda per domenica 26 [...]
Cronaca
24 settembre - 08:58
Fortunatamente la persone a bordo della macchina è riuscita a mettersi in salvo in tempo. Sul posto i vigili del fuoco 
Ambiente
24 settembre - 06:01
I promotori del referendum per l'istituzione del Distretto biologico in Trentino in agenda per domenica 26 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato