Contenuto sponsorizzato

Maltempo, rischio valanghe ancora alto. La Protezione civile: "Evitate le escursioni sulle neve". E intanto tornano a circolare i treni fra Verona e il Brennero

In vista del fine settimana, la Protezione civile del Trentino e il Soccorso alpino hanno sconsigliato le escursioni sulla neve. Il rischio valanghe è infatti molto alto, dopo le grandi precipitazioni occorse nei giorni scorsi. Intanto, i treni hanno ripreso regolarmente a circolare su tutta la linea del Brennero, dopo l'interruzione causata da una frana nella zona del Virgolo

Pubblicato il - 10 December 2020 - 19:24

TRENTO. Le scorie del maltempo continuano a farsi sentire anche in Trentino. In previsione del fine settimana, la Protezione civile del Trentino e il Soccorso alpino e speleologico hanno lanciato l'allarme per il rischio valanghe. Le abbondanti nevicate non garantiscono infatti che il manto nevoso si trovi in condizioni stabili. Per questo, chiunque faccia sport sulla neve, dalla passeggiata con le ciaspole allo sci alpinismo, l'invito è sempre quello di prestare la massima attenzione e di guardare il bollettino valanghe prima di avventurarsi sulle montagne.

 

Da parte loro, Protezione civile e Soccorso alpino sconsigliano fortemente le attività sulla neve in questo fine settimana. Sui pendii erbosi più ripidi, infatti, il rischio di valanghe spontanee è alto e, a livello isolato, anche di grandi dimensioni. In particolare il pericolo si pone maggiormente per tutte le esposizioni al di sotto dei 2600 metri.

 

Gli accumuli di neve ventata, nondimeno, devono essere valutati con particolare attenzione a tutte le esposizioni al di sopra del limite dei boschi. Il numero e le dimensioni dei punti pericolosi, in questo caso, aumentano con l'altitudine. Massima attenzione e prudenza vanno poste quindi da parte di tutti, vista anche la situazione di sovraccarico che sta vivendo il sistema sanitario provinciale alla luce della pandemia da Coronavirus.

 

Non appena ci saranno le condizioni per poter frequentare la montagna innevata, si raccomanda di consultare previamente il bollettino valanghe e quello meteorologico, di dotarsi dell'equipaggiamento idoneo per l'auto soccorso (pala, Artva e sonda) e di scegliere con attenzione l'itinerario di salita e di discesa, programmando orari di partenza e rientro, oltre all'affidarsi ai professionisti della montagna.

 

Intanto, la linea ferroviaria del Brennero, interrotta fra Trento e Bolzano a causa di una frana nelle vicinanze della galleria del Virgolo, è stata definitivamente riattivata. Regolarmente il traffico ferroviario ha ripreso a funzionare fra Verona e il confine di Stato.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 settembre - 20:13
Trovati 26 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 19 guarigioni. Sono 20 i pazienti in ospedale, di cui 1 ricoverato in [...]
Economia
16 settembre - 20:55
Dopo le parole del rettore Flavio Deflorian ora è stata  spedita al presidente della Provincia di Trento una lettera aperta in cui si [...]
Cronaca
16 settembre - 20:26
I dati pubblicati da Fondazione Gimbe confermano l'efficacia dei vaccini nel ridurre decessi (96,3%), ricoveri ordinari (93,4%) e in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato