Contenuto sponsorizzato

Trovati in gruppo senza rispettare le norme anti-Covid, reagiscono all'identificazione insultando gli agenti. Denunciati due anarchici

Un 38enne e una 30enne sono stati denunciati dopo che nella serata di lunedì 14 settembre, trovati in Piazzetta Due Settembre in un gruppo che non rispettava le norme anti-Covid, hanno cominciato a insultare gli agenti che procedevano all'identificazione dei presenti. Risultati appartenenti a un gruppo anarchico, in 2 venivano notificati per imbrattamento, mentre altri 4 ricevevano una sanzione per mancato rispetto delle norme per il contenimento della pandemia

Pubblicato il - 15 September 2020 - 15:28

TRENTO. All'arrivo degli agenti, un gruppo di persone ha cominciato a proferire epiteti offensivi nei loro confronti. I poliziotti erano giunti in Piazzetta 2 Settembre, a Trento, durante i controlli antidroga di routine, quando, incappati in un gruppetto di giovani poco rispettosi delle norme anti-Covid, si sono visti aggredire verbalmente.

 

Il tutto è scattato nel momento in cui gli agenti hanno proceduto all'identificazione. Riconosciuti come appartenenti agli ambienti anarchici, emergeva la presenza tra il gruppo, composto più o meno da una quindicina di persone, di due donne a cui doveva essere notificata la comunicazione formale per un'indagine sui reati di imbrattamento e deturpamento di cose altrui.

 

Una volta invitate le due a fornire i propri documenti, una di loro, cittadina italiana di 30 anni residente a Trento, e un uomo, poi risultato essere un 38enne di Trento, reagivano prendendo a male parole gli agenti, determinando in breve lo scatto della denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale. Altri 4 membri del gruppo, invece, venivano notificati con una contravvenzione amministrativa tra i 400 e i 1000 euro per aver violato le misure di contenimento della pandemia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 28 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 giugno - 15:12
L'incidente è avvenuto in val Venosta: un impatto tra un'auto e un mezzo pesante. Un bambino di 5 anni è stato trasportato all'ospedale di Bolzano
Ambiente
30 giugno - 13:23
Il mare è entrato nel fiume Po per 30 km e non era mai successo: record del cuneo salino.  Oggi l'Osservatorio crisi idriche [...]
Economia
29 giugno - 16:52
In seguito alla decisione della Russia di tagliare le forniture di gas all'Italia, i prezzi della materia prima sono schizzati alle stelle: ciò [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato