Contenuto sponsorizzato

Campagna vaccinale, l'Alto Adige arranca (ultimo in Italia). Zerzer: ''Numero crescente di casi di infezioni da Covid, chi può si vaccini subito''

La Provincia di Bolzano è agli ultimi posti per popolazione protetta, assieme alla Sicilia che nelle prossime ore tornerà zona gialla. Widmann: ''"La vaccinazione è l'arma più efficace contro il coronavirus. Ecco perché offriamo a tutti gli altoatesini e a tutte le altoatesine una vasta gamma di possibilità per ottenere il vaccino''. Ecco dove e come fare per aderire alla campagna

Pubblicato il - 27 agosto 2021 - 17:20

BOLZANO. Alto Adige sempre più solo in coda alla lista dei territori italiani che si stanno mettendo in sicurezza con la vaccinazione e secondo i dati Gimbe aggiornati ad oggi solo il 62,4% di cittadini hanno ricevuto almeno una dose (la media italiana è al 70,9%) e il 55,6% ha completato il ciclo vaccinale (la media italiana è al 62,5%).

 


 

 

L'azienda sanitaria altoatesina, però, ha estrapolato il dato rapportandolo a quello più ristretto legato alla popolazione vaccinabile e in questo caso i numeri si alzano: ''In Alto Adige, 308.982 persone, pari al 65,8% della popolazione vaccinabile, sono state completamente vaccinate (situazione al 26.08.2021). Sono state somministrate un totale di 607.311 dosi di vaccino, 15.820 in più rispetto alla settimana precedente. 332.715 persone hanno ricevuto la prima dose di vaccino, dato che equivale al 70,9% della popolazione vaccinabile''.

 

In ogni caso la campagna zoppica rispetto al resto d'Italia (solo la Sicilia, che nelle prossime ore sarà la prima regione a diventare gialla ha dati simili a Bolzano) e allora tornano ad essere importantissimi gli appelli a mettersi in sicurezza. L'Assessore provinciale Thomas Widmann spiega: "La vaccinazione è l'arma più efficace contro il coronavirus. Ecco perché offriamo a tutti gli altoatesini e a tutte le altoatesine una vasta gamma di possibilità per ottenere il vaccino. Questa settimana, oltre ai quattro Vaxbus e alle vaccinazioni nei centri vaccinali, abbiamo anche iniziato a vaccinare nelle scuole della provincia. Più persone nel settore dell'istruzione saranno vaccinate, prima potremo garantire le lezioni in presenza".

 

Il Direttore generale Florian Zerzer: "La variante Delta, molto più contagiosa, ha ormai preso quasi completamente il sopravvento sulla situazione delle infezioni in Alto Adige. Abbiamo un numero crescente di casi di infezione e dobbiamo tenere a mente che ci vogliono alcune settimane prima che la protezione vaccinale raggiunga il massimo dell’efficacia. È quindi ancora più importante che il maggior numero di persone possibile si vaccini ora".

 

La campagna "Vaccinazioni a scuola" non è solo rivolta al personale educativo, ma anche a tutti gli studenti e le studentesse di età superiore ai 12 anni nonché ai loro genitori. Il 30 agosto le linee per le vaccinazioni saranno operative all’istituto scolastico “Technologische Fachoberschule” di Brunico e il 31 agosto il vaccino verrà offerto sia presso la scuola professionale provinciale "Tschuggmall" di Bressanone che nella scuola media “Carl Wolf” di Merano. Il 1° settembre si vaccinerà a Bolzano presso la scuola professionale provinciale "Luigi Einaudi" e nella sala dei Vigili del Fuoco Volontari di San Martino in Badia. Il 2 settembre sarà la volta di Ortisei dove si vaccinerà alla scuola professionale “Wirtschaftsfachoberschule Raetia" e il 3 settembre quella di Silandro presso la locale scuola media.

 

I 4 Vaxbus portano la vaccinazione a domicilio, per così dire. Dall'inizio del progetto, in questi speciali centri vaccinali, sono state somministrate un totale di 26.821 dosi di vaccino. Anche per i prossimi giorni sono previste diverse fermate in tutta la provincia, in occasione delle quali tanti altri vaccini potranno essere somministrati in modo rapido e per nulla burocratico. Questo fine settimana gli autobus faranno tappa a Rio Pusteria, Naz-Sciaves, Valdaora, La Valle, Scena, Nalles e Lagundo. Domani, sabato 28 agosto, il colorato autobus sarà nuovamente parcheggiato davanti al centro commerciale Twenty di Bolzano.

 

Proseguiranno inoltre gli open-vax-days sul territorio. Ogni lunedì, sia presso la Fiera di Bolzano che nella Caserma Julia di Merano, vengono offerte le vaccinazioni senza prenotazione. Ulteriori date sono già in calendario anche per altre zone della provincia, ad esempio a Egna, Brunico, Bressanone, Vipiteno, Castelrotto, San Martino in Passiria, Silandro, Caldaro, Monguelfo e Lana.

 

Gli appuntamenti per le vaccinazioni possono essere prenotati online alla pagina https://sanibook.sabes.it/ o telefonicamente dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 16:00, tramite il Centro Unico di Prenotazione

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 dicembre - 13:53
Manica ha confrontato le due convenzioni per i concerti di Vasco Rossi: “Mentre il Comune di Modena aveva previsto delle forme di indennizzo che [...]
Cronaca
08 dicembre - 10:46
Le persone a bordo dell’auto stavano percorrendo la strada del Passo Mendola quando il guidatore ha perso il controllo del mezzo che è finito [...]
Cronaca
08 dicembre - 11:54
Sono 95 i pazienti che si trovato ricoverati nei normali reparti ospedalieri. Salgono a 72 quelli presenti nelle strutture private convenzionate e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato