Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Italia sempre più arancione. L'Rt del Trentino ancora sopra l'1 mentre l'Alto Adige scende sotto ma resta in lockdown fino al 15 marzo

Se l'Rt è inferiore a 1 ma il rischio calcolato sui 21 indicatori risulta essere ''Alto'' si entra comunque in arancione, come questa settimana dovrebbe essere successo a tre regioni: Lombardia, Piemonte e Marche. Queste vanno ad aggiungersi alle confermate Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Toscana, Provincia autonoma di Trento e Umbria. Potrebbe esserci la prima regione bianca mentre una diventa rossa

Pubblicato il - 26 February 2021 - 15:18

TRENTO. E' un'Italia sempre più arancione quella che emerge dagli ultimi dati relativi all'Rt per una curva del contagio che peggiora e un livello di decessi, che purtroppo, resta stabile (anche ieri più di 300 morti con Covid e oltre 20.000 positivi trovati). Il dato medio nazionale è sull'orlo del limite 1, allo 0,99 per l'esattezza, livello medio tra i due intervalli 0,93 e 1,03. Per quanto riguarda l'indice di replicazione delle varie regioni, per lo spostamento di zona si prende in considerazione l'intervallo più basso di quelli usati per calcolare il dato medio (se è sopra 1 scatta la zona arancione, se è sopra 1,25 quella rossa).

 

Se l'Rt, poi, è inferiore a 1 ma il rischio calcolato sui 21 indicatori risulta essere ''Alto'' si entra comunque in arancione, come questa settimana dovrebbe essere successo a tre regioni: Lombardia, Piemonte e Marche. Queste vanno ad aggiungersi alle confermate Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Toscana, Provincia autonoma di Trento e Umbria.

 

Il Trentino, in particolare, vede calare il suo Rt medio da 1,2 a 1,07 ma ha anche un ''rischio moderato con alta probabilità di progressione così come l'Umbria che ha visto calare il suo Rt dall'1,2 all'1,07 ma con ''rischio alto'' e infatti molta parte della regione è già in lockdown da tempo. Rt da giallo, invece, sarebbe quello della Provincia di Bolzano (la media è 0,92 e il dato oscilla tra lo 0,89 e lo 0,96 e rischio Moderato) che però ha già confermato le misure di lockdown fino al 14 di marzo e molti Comuni blindati sia in ingresso che in uscita per le varianti trovate.

 

Una regione dovrebbe diventare rossa: è la Basilicata con un Rt di 1,51 e un range di oscillazione tra l'1,26 e l'1,79. La Liguria invece, dovrebbe, tornare gialla dopo due settimane di Rt sotto la soglia. Infine la Sardegna potrebbe essere il primo territorio italiano a diventare bianco con un Rt allo 0,68.

 

Ecco i dati: 

Abruzzo 1,13 (1,07 - 1,17) e rischio alto

Basilicata 1,51 (1,26-1,79) e rischio moderato

Calabria 1,01 (0,9-1,12) e rischio moderato 

Campania 1,04 (0,96-1,13) e rischio moderato con alta probabilità di progressione

Emilia-Romagna 1,1 (1,07-1,13) e rischio moderato con alta probabilità di progressione

Friuli Venezia Giulia 0,83 (0,79-0,88) e rischio moderato

Lazio 0,94 (0,91-0,97) e rischio basso

Liguria 0,94 (0,88-0,99) e rischio basso

Lombardia 0,82 (0,79-0,84) e rischio alto

Marche 0,98 (0,88-1,09) e rischio alto

Molise 1,11 (0,8-1,45) e rischio moderato con alta probabilità di progressione

Piemonte 1,02 (0,98-1,05) e rischio alto

Provincia di Bolzano 0,92 (0,89-0,96) e rischio moderato

Provincia di Trento 1,07 (1-1,14) e rischio moderato con alta probabilità di progressione

Puglia 0,95 (0,92-0,98) e rischio basso

Sardegna 0,68 (0,61-0,74) e rischio basso

Sicilia 0,71 (0,67-0,75) e rischio basso

Toscana 1,19 (1,15-1,25) e rischio moderato con alta probabilità di progressione

Umbria 1,07 (1,02-1,12) e rischio alto

Val d'Aosta 0,94 (0,67-1,26) e rischio basso

Veneto 0,97 (0,94-1,01) e rischio moderato.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 aprile - 15:56
L'allerta è scattata lungo la strada statale 12. In azione la macchina dei soccorsi. Viabilità bloccata in tangenziale
Politica
22 aprile - 13:00
L'altra questione posta all'attenzione del presidente del Consiglio Draghi riguarda i gettiti fiscali arretrati derivanti anch'essi dal Patto di [...]
Ambiente
22 aprile - 13:25
Negli scorsi giorni sono state trovate morte centinaia di api nella zona di Caldonazzo, da qui viene evidenziata la necessità di accelerare [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato