Contenuto sponsorizzato

Scomparsa coniugi, senza sosta la ricerca dei corpi nell'Adige. La fidanzata di Benno sentita dalla Procura

La giovane ha consegnato agli inquirenti i vestiti che Benno la sera del 4 gennaio aveva lasciato a casa sua per essere lavati. Intanto continuano senza sosta le ricerche dei corpi dei due coniugi 

Pubblicato il - 24 January 2021 - 08:17

BOLZANO. E' stata sentita dalla Procura la fidanzata di Benno Neumair, il giovane sul quale stanno vertendo le indagini per la scomparsa del padre e della madre, Peter Neumair e Laura Perselli di 63 e 68 anni.

 

Si tratta della ragazza dalla quale Benno è andato la sera del 4 gennaio in auto. La giovane, accompagnata dal proprio avvocato, si è rivolta alla Procura per raccontare la propria versione dei fatti.

 

La fidanzata ha raccontato che Benno è arrivato a Ora dopo le 22 in auto, quando di solito usava i mezzi pubblici, per poi trascorrere la notte con lei. Tra i fatti raccontati anche quello che lasciò dei vestiti da lavare e che sono stati poi messi in lavatrice. Si tratta di un paio di jeans, un paio di calzini, una felpa e delle t-shirt. La giovane avrebbe precisato agli investigatori di non aver visto alcun genere di macchia o sentito alcun odore sui vestiti ed ha poi consegnato ai magistrati il proprio cellulare e questo permetterà di fare ulteriori verifiche.

 

Intanto anche ieri i vigili del fuoco sono stati impegnati nell'Adige per la ricerca degli eventuali corpi dei due coniugi. Assieme alle forze dell'ordine hanno verificato lungo le sponde e setacciato le acque. E' stato perlustrato il tratto del fiume tra San Michele all'Adige e la diga di Mori. Oggi riprenderanno. Molti i corpi dei vigili del fuoco volontari impegnati nelle operazioni. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

05 March - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

05 March - 17:58

Il presidente della Provincia conferma che a livello di classificazione non cambia nulla rispetto alla passata settimana nonostante l'Rt sia in crescita e l'incidenza sia tra le più alte d'Italia e sia la terza peggiore per occupazione delle terapie intensive

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato