Contenuto sponsorizzato

Vaccino anticovid, esposto in Procura da Codacons che chiede il sequestro di tutte le fiale: ''Serve distribuzione fatta dalle forze dell'ordine per evitare anomalie''

L’esposto presentato a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia sui tagli decisi da Pfizer, il Codacons chiede oggi a Nas e Guardia di Finanza il sequestro di tutte le dosi del vaccino anti-Covid presenti nei depositi italiani.

Pubblicato il - 22 gennaio 2021 - 16:37

TRENTO. Il blocco di tutte le fiale di vaccino che sono presenti nel nostro territorio e il loro sequestro. E' questo quello che chiede il Codacons.

 

Dopo l’esposto presentato a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia sui tagli decisi da Pfizer, il Codacons chiede oggi a Nas e Guardia di Finanza il sequestro di tutte le dosi del vaccino anti-Covid presenti nei depositi italiani.

 

“Il caos seguito alla decisione unilaterale della Pfizer di tagliare le dosi di vaccino destinate all’Italia rischia di creare ritardi a danno della collettività o una destinazione poso trasparente dei vaccini"  spiega il presidente Carlo Rienzi.

 

Proprio per ovviare a questa situazione di confusione,  continua "riteniamo che tutte le dosi del farmaco presenti sul territorio italiano debbano essere sequestrate da Nas e Guardia di Finanza, e la loro distribuzione debba essere controllata dalle forze dell’ordine per evitare che le fiale finiscano altrove o anomalie nella destinazione del prodotto”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato