Contenuto sponsorizzato

In Alto Adige si torna a consumare cibi e bevande in cinema, teatri, palazzetti anche se la curva dei postivi è tornata a salire

Da più di una settimana l'incidenza a 7 giorni ogni 100.000 abitanti è quasi doppia rispetto al vicino Trentino, come sono quasi doppi i ricoveri mentre sono state tre volte di più le vittime negli ultimi 10 giorni 

Di Luca Pianesi - 15 March 2022 - 18:13

BOLZANO. L'Alto Adige si allinea alle regole nazionali e autorizza il consumo di cibi e bevande in teatri, sale da concerto e cinema, nei locali d’intrattenimento e simili, oltre che in luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive o spettacoli dal vivo.

 

Lo fa in un momento in cui, in realtà, la curva pandemica pare di nuovo crescere e nonostante i livelli di vaccinazioni restino i più bassi d'Italia. La Provincia di Bolzano, per esempio, in confronto al vicino Trentino nelle ultime 24 ore ha segnato oltre 1.100 positivi contro i 482 di Trento (Bolzano ha un rapporto contagi/tamponi oggi al 14% mentre il Trentino al 9,9%), ha un'incidenza di nuovi casi su 100.000 abitanti di 766 positivi mentre la provincia vicina è a 367 e anche le ospedalizzazioni sono quasi doppie: 60 i ricoveri in Alto Adige e 34 a Trento.

 

E quel che più preoccupa è proprio la curva dell'incidenza a 7 giorni che da più di una settimana è in crescita in Alto Adige mostrando una recrudescenza del virus. Dieci giorni fa, il 5 marzo, si attestava a 553 casi mentre oggi è a 770 e poi ci sono i decessi, tripli in questi 10 giorni rispetto a Trento che ha contato 6 vittime contro le 17 di Bolzano

 

 

Nonostante i dati, però, la Provincia di Bolzano ha deciso che ''dopo che il Governo italiano ha modificato le regole anti Covid, oggi (15 marzo) anche la Giunta provinciale ha adeguato l’allegato A della legge provinciale 4/2020, integrandovi queste norme nazionali già in vigore. Fra le novità - comunica la Provincia  - figura il fatto che si autorizza il consumo di cibi e bevande in teatri, sale da concerto e cinema, nei locali d’intrattenimento e simili, oltre che in luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive o spettacoli dal vivo. La Giunta provinciale in accordo con le altre Regioni e con il Governo italiano sta lavorando a ulteriori allentamenti delle misure di prevenzione del contagio, sulla base della situazione degli ospedali che resta stabile''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
27 June - 15:11
Il soccorso alpino nazionale commenta l’ultima “impresa” di un escursionista che è salito sulla Marmolada senza ramponi ma portando con sé [...]
Cronaca
27 June - 15:07
L'avviso è stato emesso dalla protezione civile: l'allerta scatta dalle 17 di oggi (lunedì 27 giugno) e durerà fino alle 24 di domani (martedì [...]
Cronaca
27 June - 12:31
Nel violentissimo incidente in val di Sole erano rimaste ferite quattro persone, tutte trasferite in elicottero agli ospedali del territorio. Un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato