Contenuto sponsorizzato

Valdastico, il mondo economico vicentino sbarra la strada a Fugatti. Artigiani: ''Uscita a Rovereto? Equivale a dire che non si farà'', Confindustria: ''Così inutile e costosissima''

Confartigianato e Confindustria della provincia di Vicenza intervengono sul progetto dell'A31 e sull'uscita a Rovereto Sud bocciando il tracciato che vorrebbe seguire il Trentino. "Con l’uscita prevista a Rovereto il tratto per raggiungere il Trentino diverrebbe non solo più lungo ma per la gran parte da realizzare in galleria con il conseguente probabile lievitare dei costi”

Di Giuseppe Fin - 03 November 2022 - 09:33

TRENTO. L'uscita della Valdastico a Rovereto Sud non piace al Veneto e non piace soprattutto al tessuto economico di Vicenza che sembra essere pronto a fare le barricate contro linea ventilata dal Trentino. Già nei giorni scorsi non si era fatto segreto dei mal di pancia che attivavano dai territori veneti ed ora ad esplicitarli ulteriormente sono da un lato Confartigianato di Vicenza e dall'altro Confindustria.

 

“Decenni a parlare di trovare uno sbocco a Nord e alla fine la grande iniziativa è approvare un’inutile, quanto costosissima, uscita a Rovereto Sud” è il commento dai microfoni di TvA della presidente di Confindustria Vicenza, Laura Dalla Vecchia.

 

Ancora più dure le parole di Gianluca Cavion, presidente di Confartigianato Imprese Vicenza che non usa mezzi termini commentando l'ipotesi di nuovo tracciato della Valdastico Nord: “Il sì dato dalla Provincia Autonoma di Trento per l’uscita a Rovereto equivale a dire che la Valdastico Nord non si fa”.

 

Confartigianato Vicenza, con il presidente, richiama l’attenzione su alcuni fattori che dovrebbero far riflettere circa l’ipotesi seguita da Trento. In primo luogo, con l’uscita prevista a Rovereto il tratto per raggiungere il Trentino diverrebbe, viene spiegato “non solo più lungo ma per la gran parte da realizzare in galleria con il conseguente probabile lievitare dei costi”. La domanda che gli artigiani si pongono quindi è: “se la Valdastico è nata per servire la zona dell’Alto Vicentino e in generale la zona pedemontana (fino a Treviso) per raggiugere Brennero, la Germania e il nord Europa, in maniera più agile e veloce, perché si pensa di allungare 'il triangolo' virando verso sud?”.

 

Per le imprese del vicentino un tragitto ‘diretto’ verso il Brennero (come quelli precedentemente ipotizzati) rappresenterebbe la soluzione più veloce, migliore, economica e per alcuni versi più sostenibile.

 

“Ricordiamo che quest’area è il secondo polo industriale in Veneto e uno dei più importanti del nord Italia – aggiunge Cavion-, un territorio caratterizzato da dinamismo imprenditoriale con la realizzazione di volumi di fatturati importanti e la presenza di aziende e filiere che competono a livello mondiale. Queste realtà, a forte vocazione manifatturiera e meccanica in particolare, si confrontano soprattutto con la Germania che è il primo mercato per export vicentino d’Europa.

 

Quella della Valdastico Nord per Confartigianato Vicenza poi è un’opera che va vista nel complesso viabilistico del territorio. “Tutto il traffico dell’area bassanese (utenza privata, industriale e commerciale) attraverso la Pedemontana, in via di conclusione, potrebbe intercettare la Valdastico a Thiene per dirigersi in Trentino via Trento. Con la nuova proposta – continua il presidente di Confartigianato - invece per raggiungere Trento chi proviene dall’alto trevigiano, dal bassanese, dall’alta padovana, non trovando conveniente e comodo uscire a Rovereto, continuerà ad utilizzare la Valsugana che rimarrà congestionata”.

 

L'auspicio, da parte degli Artigiani è che “Vista però l’omogeneità politica tra Provincia Autonoma, Regione Veneto e forze politiche al Governo, di cui fa parte anche un Ministro alle Infrastrutture nonché vice premier, auspichiamo – conclude il presidente – che si possa trovare una soluzione coerente alla questione perché l’attuale proposta resta per noi inattuabile e non percorribile”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
30 marzo - 19:54
Alessio Less ricostruisce la storia dell’emigrazione brentegana a Milano. Il suo libro racconta della grande laboriosità di una comunità che in [...]
Cronaca
31 marzo - 11:17
Sul posto sono stati chiamati immediatamente i carabinieri con gli artificieri e l'unità antiterrorismo e intanto la psichiatra ha tenuto a bada [...]
Cronaca
31 marzo - 09:26
Dopo l’infortunio dell’infermiera, avvenuto nel mezzo dell’emergenza Covid, è stata aperta un’indagine ma a valutare l’operato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato