Contenuto sponsorizzato

Chico Forti, lo zio Gianni a il Dolomiti (VIDEO): "Non potevo abbandonarlo, lui ci ha dato la forza per combattere. Ora saprà riprendersi in mano la sua vita"

Le parole di Gianni Forti nei minuti in cui Chico è atterrato in Italia: " Ci è voluto un bel po' di tempo ma siamo arrivati all'obiettivo. Il primo aereo che ho preso per Chico è stato il 22 febbraio del 1998, sono passati 26 anni” 

Di DL, GF - 18 maggio 2024 - 13:40

TRENTO. “Dovevamo trovare il modo di tirarlo fuori da quel carcere perché ne sarebbe uscito da morto. Io non potevo accettarlo e non avrei mai potuto abbandonarlo in questi anni”. Sono queste le parole a il Dolomiti dello zio di Chico, Gianni Forti.

 

“Ci è voluto un bel po' di tempo ma siamo arrivati all'obiettivo. Ora che è arrivato in Italia, posso riposarmi perché sono anche un po' stanco. Il primo aereo che ho preso per Chico è stato il 22 febbraio del 1998, sono passati 26 anni”.

 

 

Gianni Forti ha poi ricordato le tante persone che in questi anni non hanno mai fatto mancare la loro vicinanza. “Cosa dirò a Chico appena lo vedrò? Per prima cosa gli darò una pedata sugli stinchi” per la fatica fatta, scherza Gianni Forti. “Noi due siamo simili caratterialmente, ci piace l'avventura, abbiamo il senso dell'allegria. Mai e poi mai avrei potuto lasciarlo dov'era”.

 

Fondamentale in questi anni è stato il carattere di Chico Forti. “Gli ha consentito – conclude lo zio – di sopravvivere in quel carcere. Non è mai stato inerte, ha sempre fatto qualcosa . Con il suo esempio di resistenza ci ha trascinato e ci ha spronato a resistere per condurre in porto questa battaglia”.

 

Un arrivo in Italia, quello di Chico Forti, che ha colto di sorpresa anche al sua famiglia. “Si sperava che i tempi fossero brevi, ma non così brevi” spiega lo zio.

 

 

“Abbiamo combattuto per 10 anni negli Stati Uniti inutilmente per la revisione del processo. Poi in Italia 10 – 12 governi hanno fatto sapere che la priorità era quella di risolvere la situazione. La presidente Meloni - conclude Gianni Forti - ha fatto delle promesse e le ha mantenute. Noi stavamo perdendo le speranze”

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
25 giugno - 16:48
La donna alle 5 ha trovato il messaggio e ha visto che i vicini di camper non erano ancora rientrati. Ha dato l'allarme e intorno alle 7 i soccorsi [...]
Montagna
25 giugno - 15:45
Il presidente di Sat Cristian Ferrari: "Salvo un'evoluzione calda dell'estate, ci sono buoni presupposti perché l'abbondante copertura nevosa [...]
Cronaca
25 giugno - 15:45
Il maltempo continua a colpire il Nord Est con disagi soprattutto tra il Trentino e Veneto
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato