Contenuto sponsorizzato

Esondazione di un torrente, frane, smottamenti: una Pasquetta all'insegna del maltempo. A Villa Rendena evacuate due abitazioni

In valle del Chiese si è registrata la piena del Rio Bianco (il rio Lebràc), in località Cà Rossa, nel comune di Storo e una colata di detriti che ha inciso l'alveo del torrente. La strada provinciale 31 del passo del Manghen è stata chiusa, in località Zochi, sul lato della val di Fiemme, per una frana. Nella notte tra domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile due smottamenti si sono verificati anche in Alta Val di Non tra Rumo e la località Frari e a Romeno

Di D.L. - 01 aprile 2024 - 20:19

TRENTO. Il maltempo che ha colpito l'intera provincia di Trento nel week end Pasquale non si è placato nemmeno oggi, nel giorno di Pasquetta. 

 

Numerosi sono stati gli smottamenti e gli interventi di vigili del fuoco e protezione civile per bonifica, messa in sicurezza e ripristino di diverse sedi stradali.

 

A Villa Rendena, frazione del comune di Porte di Rendena, due abitazioni sono state evacuate mediante ordinanza di sgombero firmata dal sindaco. Si è verificato, infatti, uno smottamento sul versante a monte degli edifici: il materiale franato, che ha trascinato anche piante di alto fusto, è arrivato ad interessare il cortile di un casa e ne ha lambita una seconda lì vicina.

 

“Lo smottamento - spiegano i tecnici della Provincia autonoma di Trento - è stato causato dalla saturazione del terreno a seguito delle abbondanti precipitazioni ed ha interessato il deposito glaciale costituito per la maggior parte da accumuli di argilla e fanghi all’interno dei quali erano inglobati ciottoli ma anche massi di grandi dimensioni".

Già nella giornata di martedì inizieranno i lavori di messa in sicurezza. E’ prevista la demolizione di un grosso masso granitico (circa 3 metri cubi) che risulta instabile e la cui caduta coinvolgerebbe le abitazioni sottostanti. Si provvederà poi alla realizzazione di una barriera provvisoria a monte delle case ed il taglio di alcuni alberi che si trovano sul ciglio della nicchia di frana.

 

In valle del Chiese si è registrata la piena del Rio Bianco (il rio Lebràc), in località Cà Rossa, nel comune di Storo e una colata di detriti che ha inciso l'alveo del torrente (QUI ARTICOLO). E' stata interrotta anche momentaneamente la circolazione sulla strada statale 237 del Caffaro, in località Sottovillo: la carreggiata è stata invasa dal fango proveniente dal corso d'acqua (QUI ARTICOLO CON VIDEO).

 

La strada provinciale 31 del passo del Manghen è stata chiusa, in località Zochi, sul lato della val di Fiemme, per una frana. Proprio al Manghen sono state rilevate raffiche di vento che hanno superato i 100 chilometri all'ora (103 km/h come valore massimo).

 

Nella notte tra domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile due smottamenti si sono verificati anche in Alta Val di Non, sulla strada provinciale 6 tra Rumo e la località Frari e sulla strada statale 43 a Romeno (QUI ARTICOLO).

 

A San Martino di Castrozza, causa maltempo e conseguente impraticabilità dei tracciati, sono stati chiusi tutti gli impianti della Ski Area San Martino Passo Rolle (QUI ARTICOLO).

 

A Vermiglio, in località Velon, una piccola slavina si è staccata dal versante, senza però provocare danni (QUI ARTICOLO CON VIDEO).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
19 aprile - 09:12
Nel 2023 il Soccorso alpino e speleologico Trentino è intervenuto più di 1.500 volte per prestare soccorso a 1.637 persone fra cadute, [...]
Cronaca
19 aprile - 09:32
Non c'è più scampo per i furbetti dei rifiuti in Valle Sabbia, dove da qualche tempo sono state piazzate delle fototrappole. Ecco il [...]
Cronaca
19 aprile - 06:01
Sono giorni di annunci degli artisti, da Ariete a Capoplaza, da Achille Lauro a Tony Boy ma il Trentino sembra essere stato preso in contropiede [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato