Contenuto sponsorizzato

Inps e ospedali insieme per ridurre l’iter sanitario e alleviare il disagio dei piccoli malati

Grazie al “certificato specialistico pediatrico” sarà possibile acquisire durante il ricovero o cura presso le Strutture sanitarie tutti gli elementi necessari alla valutazione medico legale, evitando al minore eventuali ulteriori esami e accertamenti

Pubblicato il - 04 June 2017 - 10:21

TRENTO. Ridurre il disagio dei minori disabili e delle loro famiglie nell’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap alle quali hanno diritto. Questa l'iniziativa che è stata presenta a Trento dal Presidente INPS Tito Boeri, dal professor Massimo Piccioni, Dirigente generale dei medici legali INPS e dal Direttore regionale, dott. Marco Zanotelli.

 

L’accordo tra INPS e ospedali permetterà ai medici di queste strutture di utilizzare il “certificato specialistico pediatrico”, grazie al quale sarà possibile acquisire durante il ricovero o cura presso le Strutture sanitarie tutti gli elementi necessari alla valutazione medico legale, evitando al minore eventuali ulteriori esami e accertamenti.


Il Protocollo sperimentale, di durata 18 mesi, è già stato sottoscritto da alcune delle più importanti strutture ospedaliere nazionali quali: il Bambino Gesù di Roma, il Gaslini di Genova e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze.

 

Il certifico contiene infatti tutti gli elementi utili all’accertamento della specifica patologia. Questo certificato consente quindi di evitare ulteriori valutazioni specialistiche che, nei casi di particolare complessità delle patologie, sono spesso necessarie in aggiunta al certificato medico redatto da pediatri e medici di base del Servizio Sanitario Nazionale, ed evita così di dover sottoporre il minore a più visite.

 

Con l'utilizzo del protocollo sperimentale la Struttura sanitaria pediatrica si impegna a sensibilizzare i suoi medici di ruolo ad utilizzare il modello “certificato specialistico pediatrico” a titolo gratuito, con conseguenti risparmi per le famiglie degli stessi minori.

 

L’Istituto, a sua volta, si impegna ad utilizzare il certificato specialistico pediatrico per semplificare e ridurre i tempi dei processi sanitari connessi alle domande di prestazione assistenziale, ad adeguare le proprie procedure interne e a fornire un apposito PIN ai medici che ne facciano richiesta. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 February - 08:42

L'ex presidente della Provincia giovedì ha lasciato il Patt e negli ultimi giorni ha ''regalato'' like e ''retweet'' in serie a Carlo Calenda, al suo movimento, ai rappresentanti provinciali Laura Scalfi e Mario Raffaelli. Intanto la certezza è l'ingresso di Isacco Corradi: ''Non ho mai aderito ad un partito prima d’ora pur collocandomi idealmente e per conciliabilità con i miei valori nel centro sinistra. In questo momento difficile per tutto il Paese ho riconosciuto una unica voce coerente''

27 February - 09:24

Erano da poco passate le 21.35 di venerdì 26 febbraio quando dei grossi massi si sono staccati da una parete di roccia a Moso in Passiria, cadendo sulla strada che sale fino a Passo Rombo. La via è stata chiusa, in attesa delle valutazioni geologiche

27 February - 05:01

Il Cibio è stato tra i primissimi centri di ricerca in Italia a ipotizzare di sviluppare un vaccino per contrastare Covid-19. I laboratori coordinati da Pizzato e Grandi erano arrivati, anche piuttosto velocemente, a chiudere la fase pre-clinica. Poi a luglio ci si è fermati per l'impossibilità di raccogliere un finanziamento di un paio di milioni: "Ci sarebbe un modo anche per comprendere nel prodotto l’efficacia contro specifiche varianti del virus"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato