Contenuto sponsorizzato

Contest giornalismo partecipativo: Carotenuto a Trento per una lectio magistralis aperta a tutti

L'incontro si terrà lunedì 19 febbraio alle 19 nella sala Falconetto di Palazzo Geremia in via Belenzani. Il contest 'Comunità e narrazione' vede la partecipazione di tanti giovani tra i 18 e 35 anni

Di Cinzia Patruno - 17 febbraio 2018 - 18:14

TRENTO. Pronti, attenti, via. Il contest sul giornalismo partecipativo è partito. Come vi raccontavamo, saranno tre gli eventi aperti a tutti e di notevole interesse per la cittadinanza e chiunque si interessi alle tematiche di attualità.

 

La prima lectio magistralis sarà lunedì prossimo, il 19 febbraio, a Palazzo Geremia in via Belenzani a Trento. Il grande protagonista dell'incontro sarà Gennaro Carotenuto, professore e ricercatore in storia contemporanea all’Università di Macerata.

 

Il contest, promosso dall'associazione Tempora onlus, si rivolge ai giovani tra i 18 e 35 anni interessati al mondo del giornalismo e della narrazione e si pone l'obiettivo di incentivare prospettive di sviluppo locale in un'ottica innovativa e tecnologica, oltre alla promozione di strategiche collaborazioni di rete e reciproco interesse sul territorio trentino.

 

Una grande carriera internazionale, quella del professor Carotenuto. Già fellow teacher all’Università Bocconi di Milano e research fellow all’Institut des hautes études d’Amérique latine dell’Università Sorbonne Nouvelle e alla City University di New York, oltre che in università in Argentina, Cile, Uruguay, Venezuela e Tunisia. La sua attività di storico riguarda la politica internazionale, i fascismi e le dittature di destra, la storia contemporanea dell’America latina e la storia del giornalismo in particolare quella degli ultimi trent’anni, con studi sul rapporto tra giornalismo digitale e mainstream.

 

Giornalista pubblicista, dal ‘97 è analista di politica internazionale del settimanale uruguayano Brecha, dal ’98 è regolarmente invitato come esperto di America latina da programmi di Radio3 Rai e della Radio Svizzera. Ha lavorato e collaborato con quotidiani come El País di Madrid, La Stampa di Torino, La Jornada di Città del Messico.

 

Tra le sue numerose pubblicazioni, "Franco e Mussolini (La seconda guerra mondiale vista dal Mediterraneo: i diversi destini dei due dittatori)", edito nel 2005 da Sperling & Kupfer e "Giornalismo partecipativo. Storia critica dell’informazione al tempo di Internet", edito nel 2009 da Nuovi Mondi.

 

Un progetto dove tra i protagonisti c'è anche la testata de il Dolomiti.it in qualità di media partner che mette a disposizione del concorso il primo premio che consiste in un contratto free lance della durata di un anno presso la nostra redazione

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 December - 12:20

Lo sfogo di una mamma trentina che, dopo aver rispettato tutte le direttive e le regole durante il periodo di quarantena, ora si sente presa in giro. "Credevo nell’Apss e nella Provincia, ma sono stata una povera cretina. Questa mattina i carabinieri mi volevano fare una multa da 450 euro perché risultavo essere ancora positiva, quando ho ricevuto il tampone negativo una settimana fa e sono tornata al lavoro da giorni"

05 December - 11:25

Quelli di una donna anziana ricoverata e poi morta in ospedale per Covid non si sono certo rivelati i vicini ideali. Dopo che la signora è stata portata al Santa Chiara di Trento, infatti, la coppia ha usato le chiavi di casa consegnate loro per sicurezza per entrare nell'appartamento e rubare i risparmi. Grazie ad una telecamera di sorveglianza installata dai figli, sono stati identificati e denunciati

05 December - 11:09

Il maltempo che si sta abbattendo sull'Alto Adige nelle ultime ore sta creando numerosi disagi. Si registrano problemi in A22 verso il Brennero per i mezzi pesanti, ma su tutto il territorio sono attivi i vigili del fuoco volontari e permanenti per auto bloccate, allagamenti e alberi schiantati a terra per il peso della neve. Oggi è "allerta rossa" e nelle prossime ore si attende un peggioramento della situazione metereologica 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato