Contenuto sponsorizzato

Sul palco sboccia la Rosa della libertà

Domani, venerdì, e sabato il teatro Portland celebra con un momento di grande intensità la Giornata della Memoria. Viene proposto il lavoro Sospiro d'Anima che omaggia la partigiana friulana Cantoni attraverso il racconto  scritto e interpretato da Aida Talliente. Lo spettacolo è il frutto di una conoscenza diretta che ha lasciato un segno indelebile nella protagonista

Pubblicato il - 25 gennaio 2018 - 18:26

TRENTO. In occasione delle celebrazioni della Giornata internazionale della Memoria il Teatro Portland ospita nell'ambito de La Bella Stagione una straordinaria doppia replica di Sospiro d'Anima, spettacolo dedicato alla figura della partigiana udinese Rosa Cantoni, scritto e interpretato da Aida Talliente. In programmazione sia domani che sabato, in entrambi i giorni alle ore 21.00, lo spettacolo ha ricevuto importanti riconoscimenti in ben quattro festival di rilievo nazionale.

 Ad interpretare Rosa Cantoni la sua concittadina Aida Talliente, attrice diplomata all' Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "S. D'Amico" di Roma e pluripremiata autrice e interprete degli spettacoli che porta in scena a seguito di lavori di ricerca e studio.

 Sospiro d'Anima è il frutto di una conoscenza diretta e approfondita tra la partigiana ed il suo alter ego scenico, infatti, come racconta la stessa Aida Talliente: "Lo spettacolo nasce dopo un lungo ed intenso periodo di incontri con Rosa Cantoni, una delle più anziane partigiane della città di Udine, nata nel 1913. Mi è capitato di incontrare per la prima volta Rosa il 25 aprile di due anni fa, quando l’ho sentita parlare e raccontare la sua storia. Certamente una storia non comune, che abbraccia buona parte del secolo scorso.

 

 Ascoltando le sue parole si diventa silenziosi spettatori di tutto ciò che si è consumato nel corso del tormentato ‘900. Ci si muove in mezzo a volti, vicende e luoghi, in mezzo a continue guerre, scoperte, invenzioni straordinarie ed orrori. È proprio ascoltando la narrazione di questa donna semplice e allo stesso tempo straordinaria, che ho riscoperto l’importanza di sapere ciò che è accaduto prima di noi. Penso che conoscere il passato e le “storie” di uomini e donne che ci hanno preceduti ci fornisca uno strumento in più per comprendere il periodo buio che sta attraversando l’umanità.


 Questa donna è stata protagonista nella lotta della Resistenza in Italia, subendo la deportazione al campo di Ravensbruk negli ultimi periodi della seconda guerra mondiale e attraversando tutte le vicissitudini del dopo guerra. Rosa è stata testimone e vittima diretta della più grande follia omicida del XX secolo, il nazismo, ma ne parla con calma e chiarezza e dedica la sua vita a raccontare, a scrivere la sua storia attraverso poesie, articoli e testimonianze.

 
 Durante il nostro periodo di interviste, abbiamo scelto insieme alcune sue poesie, vecchie fotografie, immagini, qualche documento, qualche oggetto e abbiamo ritrovato alcune musiche e canzoni del tempo. Le registrazioni dei suoi racconti sono durate molte ore. Il testo dello spettacolo nasce quindi dalle sue parole, ma durante la scrittura Rosa muore. È il 28 gennaio 2009. A lei è dedicato questo “viaggio”: alla poetessa, alla scrittrice, alla donna piena di passione, nata nella mia stessa terra. Attraverso Rosa, ho potuto guardare attentamente ciò che sono diventati ora questi luoghi d e quello che erano un tempo: la bellezza e l’aria di tanti anni fa e il cambiamento così profondo che li ha trasformati in qualcos’altro e le parole di Rosa in mezzo, come un ponte tra il territorio che fu e quello che è ora".

 La Bella Stagione del Teatro Portland si arricchisce ulteriormente quest’anno con lo Spettatore Accorto, un percorso formativo gratuito parallelo alla  Bella Stagione. Un approfondimento tematico e formativo che in questo speciale caso si terrà esclusivamente nella serata di venerdì 26 gennaio alle ore  19.30 ogni venerdì di programmazione della rassegna che si propone di presentare in modo leggero alcune visioni utili ad acquisire qualche piccolo strumento in più per diventare più ricettivi alla poesia della scena. Questa settimana affiancherà Enrico Piergiacomi, Giacomo Anderle con il contributo aggiuntivo della compagnia.


 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 luglio - 12:18

La storia della squadra di calcio che è diventata un esempio di inclusione e dialogo interculturale vista attraverso gli occhi di Youness Et-tahiri che per un anno ha giocato con il team di Trento e che adesso sta per trasferirsi in un altro club, ma che fa sapere: “Questo è solo un arrivederci”

21 luglio - 10:44

L'uomo, 79 anni, era rimasto ferito in un incidente avvenuto a Canal San Bovo. Finito in ospedale aveva una concentrazione di alcol etilico nel sangue pari a 1,77 g/l

21 luglio - 10:16

La donna, assieme al compagno, si trovava sul Baffelan. E' andata a sbattere con la testa e il corpo contro la roccia. Il compagno è riuscito a recuperarla poi è intervenuto il soccorso alpino 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato