Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, "per esorcizzare la solitudine" gli artisti si "incontrano" online. Nasce #VicinaDiStanza, un luogo dove condividere musica, pensieri, scatti

L'attrice trentina Maria Vittoria Barella, una settimana fa circa, ha lanciato un'iniziativa per mettere in contatto artisti e performers: " Per sentirci meno soli, come se fossimo davvero nella stessa stanza, a condividere le cose che amiamo"

Di Arianna Viesi - 24 marzo 2020 - 10:59

TRENTO. Maria Vittoria Barella è un'attrice trentina, fondatrice della compagnia teatrale "La Burrasca" (QUI PAGINA), e ha avuto un'idea bellissima per accorciare la distanza che la quarantena ci ha imposto.

 

In quest'emergenza sanitaria, a pagare pegno sono anche i luoghi solitamente dedicati alla cultura, all'espressione creativa e alla condivisione: musei, teatri, cinema, e fate voi. "Ma questo - commenta Maria Vittoria - non impedisce alla creatività di esprimersi, di essere condivisa e di circolare".

 

Non sarà di certo il Coronavirus a fermare l'arte. Per questo Maria Vittoria Barella ha pensato di "spostare" ciò che solitamente si faceva in presenza in uno spazio diverso, virtuale, per sentirsi (più) vicini. Nasce, così, l'iniziativa #VicinaDiStanza.

 

"Ho pensato quindi di attivare sul mio profilo Facebook (QUI) - spiega - e sulla mia pagina (QUI), e sul mio profilo Instagram (@mavipuckhc) l'iniziativa #VicinaDiStanza, un modo per sentirsi vicina di stanza ma anche per rendere 'vicina' la distanza che oggi ci separa". 

 

Maria Vittoria, insomma, ha pensato ad una stanza virtuale in cui artisti di ogni genere possano incontrarsi, e continuare a creare (insieme). "Ho pensato ad un luogo - continua - dove le persone possano incontrarsi per condividere musica, poesia, pensieri. Poetesse e poeti, scrittori e scrittrici, musiciste e musicisti, fotografi e fotografe, anche non professionisti, possono inviarmi i loro elaborati".

 

Sarà infatti, poi, la stessa Maria Vittoria Barella a mettere "virtualmente" in contatto le diverse forme d'arte. "Per esempio, invierò una poesia a un musicista, affinché possa creare una musica ad hoc per quel testo, e ad una fotografa, affinché possa selezionare una serie di scatti che si ispirino a questo connubio".

 

"Oppure, al contrario, - continua - se mi verrà inviata una musica, la 'accoppierò' a testi e immagini in modo da elaborare un prodotto completo".

 

All'iniziativa #VicinaDiStanza, partita una settimana fa circa, hanno aderito già trenta artisti da ogni parte d'Italia.

 

"Spero che questo progetto - conclude Maria Vittoria - possa arrivare a un numero sempre maggiore di artisti e, naturalmente, anche di pubblico. Questo vuol essere un piccolo contributo per cercare di esorcizzare, tramite la condivisione e la collaborazione, la preoccupazione, la solitudine e l'ansia che a volte ci accompagnano in questo periodo. Per sentirci meno soli, come se fossimo davvero nella stessa stanza, a condividere le cose che amiamo"

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 gennaio - 17:44
Sono stabili le ospedalizzazioni con una persona in più in terapia intensiva. I guariti superano i nuovi positivi
Cronaca
26 gennaio - 11:59
Durante le fasi d'arresto, non sono mancati i momenti di tensione, il giovane infatti ha opposto resistenza
Cronaca
26 gennaio - 16:03
Il 61enne da un anno e mezzo lottava contro le complicazioni causate da una puntura di zecca. Ricoverato all'ospedale di Belluno era riuscito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato