Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, "per esorcizzare la solitudine" gli artisti si "incontrano" online. Nasce #VicinaDiStanza, un luogo dove condividere musica, pensieri, scatti

L'attrice trentina Maria Vittoria Barella, una settimana fa circa, ha lanciato un'iniziativa per mettere in contatto artisti e performers: " Per sentirci meno soli, come se fossimo davvero nella stessa stanza, a condividere le cose che amiamo"

Di Arianna Viesi - 24 marzo 2020 - 10:59

TRENTO. Maria Vittoria Barella è un'attrice trentina, fondatrice della compagnia teatrale "La Burrasca" (QUI PAGINA), e ha avuto un'idea bellissima per accorciare la distanza che la quarantena ci ha imposto.

 

In quest'emergenza sanitaria, a pagare pegno sono anche i luoghi solitamente dedicati alla cultura, all'espressione creativa e alla condivisione: musei, teatri, cinema, e fate voi. "Ma questo - commenta Maria Vittoria - non impedisce alla creatività di esprimersi, di essere condivisa e di circolare".

 

Non sarà di certo il Coronavirus a fermare l'arte. Per questo Maria Vittoria Barella ha pensato di "spostare" ciò che solitamente si faceva in presenza in uno spazio diverso, virtuale, per sentirsi (più) vicini. Nasce, così, l'iniziativa #VicinaDiStanza.

 

"Ho pensato quindi di attivare sul mio profilo Facebook (QUI) - spiega - e sulla mia pagina (QUI), e sul mio profilo Instagram (@mavipuckhc) l'iniziativa #VicinaDiStanza, un modo per sentirsi vicina di stanza ma anche per rendere 'vicina' la distanza che oggi ci separa". 

 

Maria Vittoria, insomma, ha pensato ad una stanza virtuale in cui artisti di ogni genere possano incontrarsi, e continuare a creare (insieme). "Ho pensato ad un luogo - continua - dove le persone possano incontrarsi per condividere musica, poesia, pensieri. Poetesse e poeti, scrittori e scrittrici, musiciste e musicisti, fotografi e fotografe, anche non professionisti, possono inviarmi i loro elaborati".

 

Sarà infatti, poi, la stessa Maria Vittoria Barella a mettere "virtualmente" in contatto le diverse forme d'arte. "Per esempio, invierò una poesia a un musicista, affinché possa creare una musica ad hoc per quel testo, e ad una fotografa, affinché possa selezionare una serie di scatti che si ispirino a questo connubio".

 

"Oppure, al contrario, - continua - se mi verrà inviata una musica, la 'accoppierò' a testi e immagini in modo da elaborare un prodotto completo".

 

All'iniziativa #VicinaDiStanza, partita una settimana fa circa, hanno aderito già trenta artisti da ogni parte d'Italia.

 

"Spero che questo progetto - conclude Maria Vittoria - possa arrivare a un numero sempre maggiore di artisti e, naturalmente, anche di pubblico. Questo vuol essere un piccolo contributo per cercare di esorcizzare, tramite la condivisione e la collaborazione, la preoccupazione, la solitudine e l'ansia che a volte ci accompagnano in questo periodo. Per sentirci meno soli, come se fossimo davvero nella stessa stanza, a condividere le cose che amiamo"

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 maggio - 19:27
Complessivamente ci sono 5.399 casi e 461 decessi da inizio emergenza coronavirus in Trentino. I tamponi analizzati sono stati 1.694 per un rapporto contagi/tampone a 0,71%. Sono 12 i nuovi positivi, 9 con sintomi negli ultimi 5 giorni e 3 con screening
24 maggio - 18:58
I tamponi analizzati sono stati 1.694 per un rapporto contagi/tampone che resta sotto la soglia dell'1% di test positivi, a 0,71% per la precisione. Sono 4 i pazienti nei reparti di terapia intensiva. Il Trentino si porta complessivamente a 5.399 casi da inizio emergenza coronavirus
24 maggio - 17:24

Il Tweet indifendibile, se vero (che recita ''quelli con più morti siete voi lumbard e spero di vederli crescere sempre di più, schiattate merde''), è stato pubblicato il 21 maggio. Il giorno dopo l'Fbk ha dato la sua versione spiegando che il ricercatore ha affidato la questione alla polizia postale. Ieri è finito sulla pagina Facebook del leader della Lega (con circa 10.000 commenti) e, così, oggi l'assessore Spinelli si è sentito in dovere di dire la ''sua'' usando, comunque, due pesi e due misure rispetto ad altre vicende simili e più chiare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato