Contenuto sponsorizzato

Ultima data di "Chef a teatro", lo showcooking che porta sul palco ragazzi disabili e chef stellati

Sta per concludersi il percorso di "Chef a teatro", lo spettacolo promosso da Fondazione Aida e Associazione Atti che si inserisce all'interno del progetto Diversamente a teatro. Si tratta di un programma di inclusione sociale e lavorativa che ha offerto un’occasione di formazione e di inserimento lavorativo nel settore teatrale a un gruppo di persone con disabilità senza distinzione contrattuale o di livello economico rispetto agli altri lavoratori.

Pubblicato il - 23 gennaio 2020 - 12:07

TESERO. E' in programma per venerdì 31 gennaio l'ultimo showcooking della stagione di Chef a teatro, evento promosso da Fondazione Aida e Associazione Atti. Il piatto forte delle serate? L'inclusione. Insomma, l'evento porta in tavola una cucina dei diritti se è vero che con Chef a teatro lavorano – e sono protagonisti – un gruppo di ragazzi diversamente abili (QUI ARTICOLO).

 


Atti., Associazione Teatrale Trentina Interculturale, nasce nel 2012 in Valle dei Laghi con il principale obiettivo della promozione e diffusione dello spettacolo dal vivo. Grazie a un finanziamento della Fondazione Umana Mente di Milano, Atti dà vita ad un progetto che unisce teatro e solidarietà: nasce, infatti,  nel 2013 Diversamente a Teatro, un progetto di inclusione sociale e lavorativa. Il programma ha offerto un’occasione di formazione e di inserimento lavorativo nel settore teatrale a un gruppo di persone con disabilità senza distinzione contrattuale o di livello economico rispetto agli altri lavoratori.

 

I ragazzi del progetto Diversamente a teatro non vedono l'ora di mettersi in gioco, per l'ultima volta (almeno per quest'anno). Lo slogan?  Unire in una serata  l’eccellenza della cucina trentina con la cultura teatrale offrendo a tutti gli ospiti un’esperienza unica di gusto, teatro e solidarietà.

 

 

Il menù della serata è stato appositamente pensato dal duo Elisabetta DellantonioGianluca Arzani dei ristoranti Miola Predazzo e Terrazza Lagorai, Colombina e Arlecchino intratterranno gli ospiti ai modi della commedia dell’arte e tutto si svolgerà sul palco di un teatro. In più è l’ultima occasione perché lo showcooking del 31 gennaio a Tesero chiude Chef a teatro, almeno per quest’anno.

 

Quello del 31 gennaio, quindi, sarà l'ultima occasione per prendere parte alla rassegna che unisce cucina e solidarietà. Oltre ai ragazzi del progetto Diversamente a teatro direttamente coinvolti nell’organizzare, promuovere e realizzare gli showcooking, assieme agli chef e maestranze varie, sono stati ingaggiati anche gli studenti dell’Enaip Trentino di Tesero, che con la loro professionalità garantiranno la buona riuscita della cena.

 

 

Per partecipare allo spettacolo è necessario prenotare chiamando il numero 348/2875130 o inviando un messaggio alla mail info@assiociazioneatti.it. Le prevendite sono disponibili anche sul sito Primi alla prima (QUI SITO).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato