Contenuto sponsorizzato

Itas festeggia 200 anni tra trasformazione e cambiamenti. Dalfovo: ''Ieri gli incendi, oggi gli eventi atmosferici. Un valore aggiunto è il sostegno ai giovani e al territorio''

L'Agenzia Itas di Mezzolombardo è una sede particolarmente longeva. Avviata negli anni '70 per dare risposte veloci e concrete alle comunità della piana Rotaliana e della val di Non, oggi conta su 12 dipendenti, 5 collaboratori e 4 agenti. Michele Dalfovo: "Le attività di sostegno si articolano soprattutto sulle direttrici di sport, cultura e sociale"

Di Luca Andreazza - 19 ottobre 2021 - 21:03

TRENTO. "C'è un'attenzione sempre maggiore sugli eventi atmosferici". Queste le parole di Michele Dalfovo, titolare dell'Agenzia Itas a Mezzolombardo. Sede particolarmente longeva e avviata negli anni '70 per dare risposte veloci e concrete alle comunità della piana Rotaliana e della val di Non, oggi conta su 12 dipendenti, 5 collaboratori e 4 agenti. "Il maltempo è sempre più inteso e frequente, la consapevolezza è aumentata da parte di un imprenditore agricolo per proteggere gli investimenti".

 

Un agricoltore aveva raccontato a Il Dolomiti come erano bastati 100 secondi di grandine per distruggere 4 anni di lavoro: interi filari sradicati, impianti devastati e prodotti rovinati. Quello della cultura assicurativa è un tema sempre più di grande importanza, soprattutto per il settore agricolo che deve fare fronte ormai in modo sempre più frequente ai gravi fenomeni atmosferici legati ai cambiamenti climatici, che stanno diventando una costante nella gestione e nella pianificazione delle coltivazioni.

 

"La Compagnia - dice Dalfovo - ha una visione d'insieme e mette a disposizione una serie di strumenti ai territori, poi le singole sedi sono presenti in modo molto capillare in Trentino per sostenere i soci assicurati e accompagnarli in un percorso attento e consapevole: si cerca di fornire risposte rapide e puntualità per aiutare la comunità: Itas, infatti, è assolutamente leader nel settore a livello nazionale. Siamo ben conosci della qualità e del valore delle produzioni agricole, siamo fieri di poterle assicurare con soluzioni e coperture tra le più innovative del mercato. Operiamo con moltissima autonomia e ogni Agenzia naturalmente si adatta alle esigenze del territorio di competenza: questa conoscenza dell'area unita alla flessibilità della Mutua ci permette di essere particolarmente incisivi nel sostenere".

 

Ma la Mutua punta da sempre a rappresentare qualcosa in più per il territorio. E restare fedele a questa mission ha permesso al colosso trentino di essere la prima compagnia a tagliare il traguardo dei 200 anni di storia: Itas è nata, infatti, all'inizio dell'Ottocento e gli incendi sono una piaga, cittadini e istituzioni sentono il bisogno di proteggersi con forme assicurative. Da quel momento la società ha attraversato e accompagnato tutti i cambiamenti e le trasformazioni del territorio.

 

"Oggi - spiega il titolare dell'Agenzia di Mezzolombardo - c'è una maggiore attenzione sugli eventi atmosferici, sempre più intensi e che ricorrono con più frequenza. Le attività sono molte e Itas è sempre attenta all'evoluzione della situazione per trovare tempestivamente le soluzioni più adatte".

 

Insomma, una storia che si interseca con i vigili del fuoco volontari per poi allargare il raggio d'azione a tutti i settori, compresi quelli del sociale. "Sosteniamo in particolare - prosegue Dalfovo - quelle attività rivolte ai giovani per gettare un ponte tra generazioni. Ma l'impegno e l'attenzione coinvolgono tutte quelle realtà che si spendono a favore della crescita del Trentino". 

 

E qui si inseriscono tutte quelle azioni per stimolare e supportare l'associazionismo locale. La Mutua è, infatti, forte di una presenza particolarmente capillare in Trentino con le varie Agenzie griffate Itas. La sede di Mezzolombardo è operativa, per esempio, con i suoi uffici secondari anche a Mezzocorona e Denno, Andalo e Predaia per coprire in maniera strutturata la piana Rotaliana e la val di Non.

 

La filosofia della Compagnia è chiara: Itas vuole rappresentare un punto di contatto e un partner, cioè molto di più di un semplice colosso delle assicurazioni. Le attività di sostegno si articolano soprattutto sulle direttrici di sport, cultura e sociale.

 

E la Mutua non sostiene solo il grande sport con Trentino volley, Aquila Basket e Trento calcio. "Siamo sponsor della scuola di Sci della Paganella tra Andalo e Molveno, Cavedago e Spormaggiore - evidenzia Dalfovo - che avvia alle discipline invernali oltre 100 ragazzi ogni stagione. E poi ci sono tutte le associazioni sportive che promuovono la pratica di calcio e basket, pallavolo e atletica. La componente sociale è un valore aggiunto, soprattutto se riguarda i giovani".   

 

La vicinanza al territorio è concreta, accordi di partnership e supporto attraverso le competenze proprie di Itas. "Collaboriamo con le associazioni per mettere a disposizione il nostro know-how - evidenzia Dalfovo - mentre in collaborazione con l'amministrazione comunale sosteniamo le azioni del tavolo di solidarietà: in questo caso siamo intervenuti per permettere l'acquisto di un veicolo adatto al trasporto delle persone anziane".

 

Altri interventi riguardano il sostegno a quegli appuntamenti che consentono al territorio un passo in avanti in termini di ricerca e innovazione. "C'è un'ottima collaborazione con l'Azienda per il turismo, come nel caso della seconda edizione di 'Incontri rotaliani - Teroldego e vini di Rioja' (domenica 24 e lunedì 25 ottobre), un'iniziativa che prevede una serie di convegni e manifestazioni di particolare interesse per sviluppare buone pratiche e una maggiore consapevolezza sulle opportunità e sul futuro di un comparto strategico per l'area. Il nostro è un territorio particolarmente vocato all'agricoltura e quindi è fondamentale essere sempre aggiornati sulle nuove dinamiche e sulle possibilità per migliorare la sostenibilità e la redditività delle aziende", conclude Dalfovo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 11:39
Da lunedì 6 dicembre entra in vigore sul suolo nazionale il decreto per il Super green pass, rilasciato solo a vaccinati e guariti dal [...]
Economia
03 dicembre - 09:43
Lo sciopero del black friday da parte dei driver è stato scongiurato grazia a un accordo raggiunto fra sindacati e ditte che effettuano le [...]
Cronaca
03 dicembre - 09:13
Due giovani morti sulla strada, Alessia Andreatta è rimasta vittima di un tragico incidente in A22 mentre la vita di Tommaso Delpero si è [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato